VERTICI APEC E ASEAN: L'ASSENZA DEGLI STATI UNITI RILANCIA LE AMBIZIONI CINESI

Passano in secondo piano quest'anno per gli USA i vertici internazionali APEC e ASEAN, tenuti lo scorso ottobre rispettivamente a Bali in Indonesia e...

STRATEGIA DIPLOMATICA CINESE: LI KEQIANG IN VIAGGIO VERSO L’EUROPA

Il primo ministro cinese Li Keqiang ha incontrato il presidente pakistano Asif Ali Zardari ad Islamabad, dove si trova per la seconda tappa del...

RELAZIONI SINO-INDIANE: TENSIONI TERRITORIALI SULLA SCIA DEL 1962

Cinquant’anni dopo la cosiddetta “guerra dei trenta giorni”, una nuova disputa territoriale è in atto tra Cina ed India. Il 15 aprile un contingente dell’Esercito...

LA VICENDA DEI MARO’. INTERVISTA A VINCENZO MUNGO

A cura di Filippo Pederzini   1) La vicenda che vede coinvolti i due marò italiani in India può in un qualche modo avere ripercussioni negative anche...

IL RITORNO DEI MARO’

La contesa tra i governi dell’Italia e dell’India va avanti da Febbraio (dell’anno scorso, ndt), quando due marò italiani furono catturati e arrestati dalle...

LA QUESTIONE PAKISTANA: PROBLEMATICHE E PROSPETTIVE GEOPOLITICHE

Gli eventi immediatamente successivi alla fine della Seconda Guerra Mondiale sono il punto di partenza per capire le tensioni sviluppatesi nella zona più meridionale...

TIBET, UN PONTE ATTRAVERSO L'HIMALAYA

La crisi tibetana merita sicuramente di essere ricordata tra gli avvenimenti che più hanno segnato l’immaginario collettivo occidentale negli ultimi decenni. La causa di...

Le forze strategiche dell’India

Secondo le fonti più accreditate, New Delhi possiederebbe 80/100 testate nucleari, destinate ad armare velivoli caccia-bombardieri e missili di teatro. L'ex ufficiale dell'intelligence indiana,...

Simone Santini – Iran 2012. L'imperialismo verso la prossima guerra? Scenari, cronache, retroscena. Con...

La previsione di una guerra contro l’Iran torna a rimbalzare, da anni, nel dibattito pubblico, ogni volta smentita dai fatti. Anticipare lo scoppio di una guerra può essere esercizio intellettualmente stimolante ma probabilmente inutile, poiché, se la guerra scoppierà, essa non sarà conseguenza di un accidente della storia ma un suo determinato e specifico prodotto. Molto più utile, dunque, indagare le cause profonde, i contesti, gli scenari che potrebbero o meno condurre a questa guerra, con la consapevolezza di come il laboratorio iraniano rappresenti il microcosmo attraverso cui interpretare il tempo contemporaneo, scosso da innumerevoli e profondissime crisi, e il suo sviluppo futuro. Il filo rosso che percorre tutta l’opera è il tentativo di ricostruire, aldilà delle manipolazioni e fraintendimenti operati dalla pubblicistica mondiale, tutti i possibili contorni dell’intricata crisi iraniana, in alcuni casi sfatando miti e svelando inganni, offrendo uno strumento di analisi e comprensione. Un tentativo di verità. E libertà.

Intervista a Gianandrea Gaiani sulla crisi diplomatica italo-indiana

Il nostro redattore Stefano Vernole ha intervistato per “Eurasia” Gianandrea Gaiani*. Le domande dell’intervistatore sono in grassetto. Le chiedo innanzitutto un suo parere su come realmente...
0

Il tuo carrello