Fonte: http://www.earthtimes.org/articles/news/352289,group-not-yemeni-pm.html

07 Novembre 2010

Sana’a, Yemen – Il primo ministro yemenita Ali Mujawar ha detto, sabato, che al-Qaida è un gruppo “costruito in occidente”, e non è stato creato dal suo paese, segnalava l’agenzia stampa ufficiale Saba. “Al-Qaida è soprattutto un gruppo creato in occidente”, ha detto Mujawar agli ambasciatori dei paesi asiatici e africani nello Yemen.
Il gruppo militante “non è stato creato in Yemen, come viene asserito da tutti coloro che propagano a livello internazionale, questa percezione dello Yemen”, ha detto, secondo Saba.
Lo Yemen sta cercando di liberarsi della sua immagine di rifugio dei militanti di al-Qaida, mentre viene sottoposto a forti pressioni da parte degli Stati Uniti e dei paesi occidentali, per reprimere insieme il ramo locale di al-Qaeda nella penisola arabica (AQAP), dopo il sventato piano della scorsa settimana d’inviare a Chicago delle bombe nei colli postali. Il gruppo ha rivendicato la responsabilità del piano, in un comunicato diffuso sul web, Venerdì.
Mujawar ha invitato la comunità internazionale a sostenere gli sforzi del suo governo per combattere il terrorismo, ha detto Saba. Il Ministro degli Interni Mutahar al-Masri, che ha partecipato alla riunione, ha detto che la maggior parte dei membri del gruppo nello Yemen non è di origine yemenita. “Gli elementi affiliati ad al-Qaida nello Yemen non sono yemeniti”, ha detto il ministro, citato da Saba. “Sono nati e cresciuti in altri paesi e sono giunti nello Yemen per impegnarsi in attività terroristiche”, ha detto, in riferimento alla vicina Arabia Saudita.
Paese impoverito nella punta sud-occidentale della penisola arabica, lo Yemen ha intensificato le operazioni contro l’AQAP da dicembre, dopo che il gruppo ha rivendicato la responsabilità di un attentato non riuscito, per far saltare in aria un aereo di linea statunitense nel corso del suo atterraggio a Detroit, lo scorso  Natale.
L’AQAP è emerso nel gennaio 2009 dalla fusione dei rami saudita e yemenita di al-Qaida, dopo che il gruppo saudita è stato schiacciato dal governo di quel paese, costringendo i suoi membri a cercare rifugio nello Yemen. Si dice che il gruppo abbia trovato un rifugio nelle più remote zone orientali dello Yemen, con alcuni dei primi membri che vi cercarono rifugio per sfuggire alla repressione in Arabia Saudita.

Traduzione di Alessandro Lattanzio
http://www.aurora03.da.ru
http://www.bollettinoaurora.da.ru
http://sitoaurora.xoom.it/wordpress/

Articolo precedente

Honduras: Plan Mérida e il ritorno di Zelaya

Articolo successivo

La doctrina eurasiática del sacrificio