Ankara contro Damasco o Ankara per Damasco?

Per Aldo Braccio, i recenti "dissapori" tra Damasco e Ankara non sono da imputarsi a un'ostilità turca verso la Siria, ma piuttosto all’impazienza di veder chiusa una pagina difficile e spinosa quale si è venuta a creare nel vicino Stato a guida baathista. Turchia e Siria necessitano di pace sociale e stabilità, e qualcuno, sapendolo, è ben lieto di soffiare sul fuoco per avvelenare gli animi.

Preoccupazione al Réseau Voltaire per le minacce di morte a Meyssan e a Nazemroaya

L’organo di analisi e informazione indipendente Réseau Voltaire è preoccupato per le minacce di morte rivolte a due membri dello staff attualmente...

La CIA in Honduras: la pratica del terrore selettivo

Il Presidente dell’Honduras Manuel Zelaya è stato deposto poco più di un anno fa, con un colpo di stato messo in scena dall’oligarchia locale e dalla comunità dell’intelligence statunitense. Il golpe è avvenuto in punizione per l’allineamento di Zelaya con H. Chavez ed altri leader populisti latino americani.

Dibattito sul bicentenario dell'America Latina

Quest’anno 2010 ci avviamo a commemorare i duecento anni delle lotte per l’indipendenza dell’America conquistata dalla Spagna cinque secoli fa (12 ottobre 1492). Attualmente, tre sono i progetti che vorrebbero imporsi in America Indiolatina. .

L’ITALIA, IL NORDAFRICA E IL “PIVOT TO ASIA”

A partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, l’Italia ha attuato una politica estera rivolta al sud del Mediterraneo che, nel corso dei decenni,...

Il Nobel per la pace a Obama? Il trionfo del mondo virtuale

L’assegnazione del Premio Nobel per la Pace rientra in una raffinata strategia di marketing politico, ad uso e consumo delle masse occidentalizzate.

LA VITTORIA DI TRUMP È UNA SCONFITTA PER ROHANI?

L’elezione di Trump alla presidenza degli Stati Uniti potrebbe aver dato il colpo di grazia al traballante accordo col quale la cosiddetta comunità internazionale...

Il potenziale internazionale dell’Iran

Dal punto di vista delle scienze strategiche, il potenziale e il ruolo internazionale di un Paese può essere approfondito da diverse visuali. La storia,...

L'INGRESSO NEL WTO: LE CONSEGUENZE PER LA RUSSIA. INTERVISTA CON SERGEJ BABURIN

Intervista con Sergej Baburin, rettore dell’Università Statale Russa del commercio e dell’economia, ex deputato della Duma di Stato della Federazione Russa, ex vice-presidente della...

La SINOPEC in Iran

Anche se la Cina ha firmato diverse risoluzioni ONU per la limitazione dell’attività nucleare iraniana, il governo cinese non smetterà di perseguire le proprie politiche economiche a causa del suo elevatissimo fabbisogno energetico.
dictum ut id ipsum Praesent risus. mattis
0

Your Cart