Sudafrica: la "nazione arcobaleno" ed il difficile equilibrio interno

I colori dell'arcobaleno presenti nella bandiera, rappresentanti le diverse etnie del paese, sono ancora la manifestazione di una differenza etnica più che di un cromatismo unificatore, ma a 16 anni dalla fine dell'apartheid non sono stati pochi i progressi compiuti dal Sudafrica.

Obiettivi nucleari e futuro della sicurezza mondiale

Vista la delicatezza del tema, quando si parla di nucleare, la posta in gioco non è costituita dalle sole riserve di uranio nel mondo, né dalla sola capacità degli Stati di controllarle e di sfruttarle a scapito di altri concorrenti

L’Africa tra instabilità ed emigrazioni

Se non si vuole che le previsioni di Huntington sullo scontro di civiltà si avverino in pieno, bisogna far sì che quello tra culture divenga un incontro costruttivo e non uno scontro e ciò dovrà inevitabilmente coinvolgere le stesse società.

Le ambizioni di potenza del Sudafrica ed i rapporti con la Cina

Le ambizioni di potenza regionale fanno guardare gli imprenditori sudafricani verso i paesi limitrofi, tanto da ipotizzare la possibilità di una vera competizione con le potenze occidentali e con la Cina.

Si avvicinano le elezioni in Sudan

Il prossimo 11 aprile si terranno le elezioni presidenziali in Sudan, le prime consultazioni elettorali libere dopo ventiquattro anni. Si avvicina un momento storico per il popolo del più esteso paese africano, un appuntamento fissato dagli accordi di pace di Nairobi siglati nel 2005

Nuovo round di negoziati fra il Marocco e il Sahara Occidentale

Dopo la situazione di stallo in seguito agli ultimi negoziati dell’agosto 2009, sono ripartiti, sotto l’egida delle Nazioni Unite, i colloqui tra Marocco e Sahara Occidentale. L’esito dei due giorni di incontro non ha portato ad una soluzione della controversia, in quanto le parti risultano ancora molto distanti.

Nigeria: il difficile equilibrio interno

L'assenza prolungata del presidente Yar'Adua – che si trova in Arabia Saudita da novembre per curare una non ben definita cardiopatologia – sta provocando malumori in Parlamento, alimentando bramosie negli oppositori e fastidi tra gli alleati.

La stabile presenza della Cina in Sudan: la diga Merowe

La Cina ha dato prova della sua importanza in Africa. Ma il suo peso politico deve misurarsi con altre potenze internazionali, come gli Stati Uniti, interessate allo sfruttamento di materie prime presenti in Sudan e nella regione del Darfur.

La Nigeria e gli scontri inter-religiosi

All'origine degli scontri avvenuti nella città di Jos, che hanno causato quasi 500 morti, ci sarebbero motivazioni di carattere politico. A sostenerlo è l'arcivescovo della città monsignor Ignatius Ayau Kaigama. Con la diffusione della notizia, il 17 gennaio scorso, tutte le agenzie di stampa avevano parlato di conflitto interreligioso.

AFRICOM avanza a grandi passi

Nel suo ultimo Rapporto Anti-Impero l’analista politico William Blum scrive: “La prossima volta che sentirete che l’Africa non può produrre buoni dirigenti, persone impegnate per il benessere della maggioranza dei loro popoli, pensate a Nkrumah ed al suo destino.
Lorem massa sed nec Donec dictum leo
0

Your Cart