IL LEVIATANO – RASSEGNA STAMPA ATLANTICA (12-18 maggio 2014)

L’ultima invasione della Russia. Come Putin ha vinto in Crimea e perso in Ucraina (Analisi e commento all’articolo di Jeffrey Mankoff Russia’s Latest Land Grab...

Attentati di Madrid: l'ipotesi atlantista

Dopo gli attentati di Madrid (2004) e dopo quelli di Londra (2005), la giustizia ha respinto la tesi Al-Qaida e ha affermato che i crimini sono stati perpetrati da terroristi islamici autonomi. La metà della stampa spagnola ha contestato il verdetto ed esplorato varie piste interne. Mathieu Miquel, che aveva tracciato i fatti, l'inchiesta giudiziaria e il processo in un precedente articolo, esplora qui l'ipotesi di una operazione delle reti stay-behind della NATO.

TTIP E TPP, STRUMENTI DI DOMINIO STATUNITENSE

Dopo il via libera ottenuto verso la metà del giugno 2013 dagli Stati membri dell’Unione Europea e dal Congresso statunitense, ilpresidente degli USA Barack...

LEVIATANO – RASSEGNA DELLA STAMPA ATLANTICA

In questa settimana, la cronaca ha sicuramente sopravanzato qualsiasi altra considerazione. L’incontro di quattro ore avuto domenica 30 marzo (1) a Parigi fra Kerry...

Crisi economica e campagna elettorale: gli ‘Obamiani’ alle strette

Alla vigilia della caduta del governo Berlusconi, il Times, celebre testata britannica, additava l’attuale ex Primo Ministro italiano come l’uomo alla guida dell’economia più...

Neocon statunitensi e Likud israeliani ed il loro rapporto di stretta dipendenza

Abbiamo incontrato Francesco Brunelli Zanitti giovane, ma molto preparato, saggista che di recente per i tipi delle Edizioni all'insegna del Veltro (Parma), per conto dell’Isag, ha pubblicato il volume Progetti di egemonia. Neoconservatori statunitensi e neorevisionisti israeliani a confronto. Ne abbiamo approfittato per parlare del suo libro e per fare il punto sulla politica militare mondiale ed il ruolo di Usa ed Israele sullo scenario globale

La corsa alle elezioni presidenziali del 2012 negli Usa

Mancano ancora diversi mesi alle prossime elezioni, ma sia democratici che repubblicani preannunciano l’inizio un’intensa campagna elettorale.

IL LEVIATANO

Esaminiamo oggi un interessante articolo pubblicato a firma di Max Boot. (More Small Wars) apparso su “Foreign Affairs”, Nov/Dic 2014. Lo citiamo perché non è...

Tendenze di voto negli Stati Uniti

Alle elezioni del 2008, Obama è stato sicuramente avvantaggiato dalla sua capacità di attrarre le minoranze, le quali si sono presentate alle urne con percentuali più alte del solito, anche se comunque inferiori rispetto a quelle della popolazione bianca. La sua capacità nel mantenere, e magari anche aumentare, questa affluenza al voto potrebbe fare la differenza in alcuni stati in bilico come Virginia, North Carolina, New Mexico, Nevada e forse anche in uno stato tendenzialmente repubblicano come l’Arizona. Appellarsi alle minoranze non sarà tuttavia sufficiente.

L'amministrazione Obama vieta all’FBI di testimoniare sull’11 settembre 2001

Portate in tribunale dalle famiglie delle vittime degli attentati dell'11 settembre 2001, le compagnie aeree hanno sostenuto che anche se fossero aumentate le misure...
commodo venenatis, leo neque. ut elit. eget odio ut pulvinar Phasellus et,
0

Your Cart