Le Relazioni tra l'Iran e l'Egitto post-Mubarak

Le relazioni tra due paesi con una posizione strategica come Iran ed Egitto nel vicino oriente sono state sempre altalenanti. Negli ultimi tre decenni...

Attentato Kabul: generale Mini, "Strategia Nato fallimentare"

ROMA - Il generale Fabio Mini ha commentato la situazione attuale in Afghanistan e ha affermato che: "In Afghanistan non e' necessaria tanto una...

Un libro …per le feste: "La sfida dell'India"

Da Indika: Spetta a Francesco Brunello Zanitti aprire la rassegna di letture consigliate per le feste di Natale che Indika ha deciso di promuovere in questa fine d’anno. Dalla saggistica, alla narrativa saranno diversi i contributi letterari presentati e proposti all’interno di “Un libro…per le feste”, veri e propri spunti di lettura che non si limitano ad un semplice consiglio, ma che si accompagnano a recensioni e approfondimenti da parte di altrettanti specialisti ed esperti di Asia e di India .

La Russia reagisce alle nuove sanzioni delle Nazioni Unite all'Iran

Mosca vede nel pacchetto di misure supplementari per premere l'Iran, adottato da Washington e Bruxelles, una "violazione dei principi di cooperazione tra le sei nazioni coinvolte nei colloqui sul programma nucleare iraniano e all'interno del Consiglio di sicurezza dell'ONU".

Simone Santini – Iran 2012. L'imperialismo verso la prossima guerra? Scenari, cronache, retroscena. Con...

La previsione di una guerra contro l’Iran torna a rimbalzare, da anni, nel dibattito pubblico, ogni volta smentita dai fatti. Anticipare lo scoppio di una guerra può essere esercizio intellettualmente stimolante ma probabilmente inutile, poiché, se la guerra scoppierà, essa non sarà conseguenza di un accidente della storia ma un suo determinato e specifico prodotto. Molto più utile, dunque, indagare le cause profonde, i contesti, gli scenari che potrebbero o meno condurre a questa guerra, con la consapevolezza di come il laboratorio iraniano rappresenti il microcosmo attraverso cui interpretare il tempo contemporaneo, scosso da innumerevoli e profondissime crisi, e il suo sviluppo futuro. Il filo rosso che percorre tutta l’opera è il tentativo di ricostruire, aldilà delle manipolazioni e fraintendimenti operati dalla pubblicistica mondiale, tutti i possibili contorni dell’intricata crisi iraniana, in alcuni casi sfatando miti e svelando inganni, offrendo uno strumento di analisi e comprensione. Un tentativo di verità. E libertà.

La guerra uccide tre bambini ogni giorno in Afghanistan

Circa tre bambini muoiono ogni giorno, in Afghanistan, vittime di attacchi, attentati e scontri armati tra ribelli e le forze di occupazione degli Stati Uniti e della NATO, ha denunciato l'ONG Afghanistan Rights Monitor (ARM) .

Iraq: una rivoluzione araba occultata

Fin dal 30 gennaio 2011, da Soulinanya a Bassora (Kurdistan iracheno), passando per Mosul e piazza Tahrir di Baghdad, decine di migliaia di civili iracheni hanno marciato tutti venerdì al grido di : "Via Maliki!", "Barzani fuori!", "No all'occupazione!". La cappa di piombo mediatica che si è abbattuta sulla contestazione araba e - curda - permette a Nouri Al-Maliki e a Massoud Balzani di reprimere duramente i manifestanti.

Bahrain: ex detenuti denunciano "apparato di tortura" britannico

Bende sugli occhi, folgorazione, violenze fisiche e sessuali, sono soltanto alcuni dei maltrattamenti denunciati dai prigionieri politici dello stato del Bahrain, rilasciati di recente. Sostengono che il governo britannico abbia una grave responsabilità per le politiche repressive del regime del Bahrain.

Intervista a Gianandrea Gaiani sulla crisi diplomatica italo-indiana

Il nostro redattore Stefano Vernole ha intervistato per “Eurasia” Gianandrea Gaiani*. Le domande dell’intervistatore sono in grassetto. Le chiedo innanzitutto un suo parere su come realmente...

L’energia nucleare in Bangladesh. Gli interessi di Mosca e la competizione indo-cinese

Il Bangladesh è alla ricerca di un'alternativa in campo energetico e il nucleare sembre essere un'opzione allettante. Cruciali sono gli aspetti internazionali di una tale decisione, che passa attraverso un accordo con la Russia ma che pone sul piatto della bilancia anche le relazioni con Cina ed India.
0

Your Cart