Crocevia Pericoloso: gli USA espandono la NATO asiatica contro la Cina e la Russia

Il 12 ottobre gli Stati Uniti e l'India hanno lanciato una esercitazione militare di diciotto giorni, nome in codice Yudh Abhyas (studio di guerra), nello stato indiano dell'Uttar Pradesh. Descritta come "uno delle più grandi esercitazioni congiunte da combattimento terrestre", l’esercitazione "coinvolge il Battaglione di fanteria motorizzata dell'esercito indiano e la 2a Squadriglia del 14° CAV del 25.mo Stryker Brigade Combat Team, composto da circa 320 militari statunitensi"

L'importanza di mantenere la neutralizzazione delle acque costiere dell'India

La significativa crescita politica delle due nazioni più popolose al mondo – Cina e India – nel corso degli ultimi due decenni ha portato con sé anche un risvolto inquietante, spesso legato alla rivalità tra questi due grandi paesi. Appena fuori dal limite delle acque costiere indiane, sta crescendo la presenza della Marina cinese. Al momento è difficile capire se la presenza navale cinese sia puramente marittima, oppure voglia essere una minacciosa manifestazione di potenza

Sergio Romano sul discorso di Ahmadinejad all’ONU

Alcune delle affermazioni di Ahmadinejad sono contestabili o grossolanamente esagerate. Ma altre sono vere (la benevolenza degli Usa per l' Iraq durante le guerra contro l' Iran) o, come quelle sui palestinesi, riflettono i sentimenti e le convinzioni della grande maggioranza del mondo musulmano. Le otto delegazioni che hanno abbandonato la sala (tra cui Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Paesi Bassi, Stati Uniti) avrebbero fatto meglio ad ascoltarlo fino in fondo. Certe forme di diplomazia spettacolo (come l'interminabile discorso di Gheddafi all' Onu) sono infantili, demagogiche e, in ultima analisi, inutili.

Il Generale Beg accusa la Blackwater di aver assassinato Hariri e la Bhutto per...

In un'intervista trasmessa il 20 Settembre 2009 dalla Televisione Pakistana, il Generale (in pensione) Mirza Aslam Beg ha accusato gli USA di aver ordinato l'assassinio del Prima Ministra pakistana Benzair Bhutto e dell'ex primo ministro Rafik Hariri. Ha detto che tali operazioni sono state eseguite dalla società privata Blackwater (ora chiamata Xe).

Afghanistan, 17 settembre 2009

Il 17 settembre 2009 un’azione di guerriglia rivendicata dai talibani, in Afghanistan, ha causato la morte di sei paracadutisti italiani e il ferimento di altri. Richiesto dal quotidiano “L’eco di Bergamo” di un commento all’episodio che ne richiamasse il contesto storico, Franco Cardini ha inviato in data 18.9.2009 il seguente contributo.

Attentato Kabul: generale Mini, "Strategia Nato fallimentare"

ROMA - Il generale Fabio Mini ha commentato la situazione attuale in Afghanistan e ha affermato che: "In Afghanistan non e' necessaria tanto una...

Il Pakistan e il mito della “bomba islamica”

Il rischio di vedere la bomba atomica pakistana cadere nelle mani dei “terroristi islamici” o altri “taliban” è citato da Washington per giustificare il suo impegno militare in Afghanistan/Pakistan. Tuttavia, secondo lo studio di Nicolas Ténèze che pubblichiamo, questa minaccia è immaginaria: la bomba pakistana è stata sviluppata con l'assistenza tecnica da parte di Cina e Stati Uniti. Al di là delle vicende politiche, Washington ancora ne mantiene il controllo.
0

Your Cart