Su Stalin e la natura sociale della Cina

Venerdì 23 settembre 2011 nella mitica “Sezione Trentanove” di Torino, luogo storico del comunismo critico torinese, Domenico Losurdo ha presentato e discusso il suo saggio su Stalin. Losurdo ha fatto ripetutamente il mio nome, chiarendo le nostre differenze di valutazione, particolarmente su due punti cruciali, la questione di Stalin e la questione della connotazione della natura sociale della Cina del 2011. Tutto questo merita un chiarimento ed un approfondimento, soprattutto per i lettori estranei alla disputa, che hanno però il diritto a precisazioni.

L'Occidente contro la Cina: una nuova guerra fredda su suolo libico

Basta leggere il briefing strategico nei documenti di AFRICOM USA per comprendere il vero obiettivo in Libia: il controllo di risorse preziose e l'espulsione della Cina dal Nord Africa. Quando gli Stati Uniti formarono AFRICOM, nel 2007, circa 49 paesi hanno firmato la Carta militare statunitense per l'Africa, ma un paese l'aveva rifiutata: la Libia. Infatti, un tale atto di tradimento, da parte del leader della Libia Gheddafi Moummar, avrebbe solo piantato i semi di un futuro conflitto per il 2011.

L’ESTREMO ORIENTE RUSSO: LA CHIAVE PER UNA “VIA ASIATICA” NELLA POLITICA ESTERA RUSSA?

Quello dell’Estremo Oriente è il più grande degli otto distretti federali russi. Al suo interno troviamo quattro province (oblasti), di cui una autonoma (la...

Myanmar: Than Shwe visita la Cina – Approfondire i legami strategici

Il generale Than Shwe ha visitato la Cina il 7-11 settembre 2010. Il Premier cinese Wen Jiabao ha visitato il Myanmar nel giugno del 2010, quando un certo numero di accordi furono firmati. Questo scambio di visite avvenne per commemorare il 60° anniversario dei legami diplomatici del Myanmar con la Cina.

L'ascesa del BRICS

Il vertice del G20 a Cannes, il 3-4 novembre 2011, alle prese con vari problemi che affliggono il governo dell'economia mondiale, in particolare la crisi della zona euro, e hanno portato al centro il crescente profilo del BRICS quale giocatore importante per la risoluzione dei problemi mondiali, come la crisi finanziaria. Come giustamente sottolineato dall'alto consigliere economico russo Arkadij Dvorkovich, prima del summit, i paesi BRICS hanno migliorato la loro posizione nella politica internazionale, svolgendo un ruolo decisivo nell'affrontare la crisi globale, e anche verso un ruolo maggiore nelle decisioni politiche degli enti finanziari mondiali, come il Fondo Monetario Internazionale (FMI) e la Banca Mondiale.

L'OFFENSIVA DEL FASCINO: COME LA CINA INFLUENZA IL MONDO

Le estese celebrazioni per il nuovo anno cinese in tutto il mondo rappresentano un monito di come la crescente popolarità e l'espansione del riconoscimento...

Xinjiang. Testa di ponte di Pechino in Asia centrale: competizione e cooperazione energetica

A rendere straordinariamente rilevante il Xinjiang è la sua dimensione geopolitica: protesa verso l’Europa e il Medio Oriente, è vicino al cuore del continente eurasiatico.

COREA DEL NORD: LO SPECCHIO DELL’OCCIDENTE

Gli articoli pubblicati da molti siti Internet e dai giornali italiani mainstream sulla Corea del Nord non contengono alcuna concreta informazione. Leggendone qualche esempio,...

Accordi tra Cina e Ecuador

L’Ecuador acquista aerei da guerra cinesi AFP 24 novembre 2009 - Ecuador e Cina hanno firmato tre accordi di cooperazione del valore di 442...

Un nuovo atteggiamento di difesa prevalentemente simbolico

Il 17 dicembre scorso il Gabinetto giapponese ed il Consiglio di Sicurezza hanno approvato le nuove Linee Guida per il Programma di Difesa Nazionale (“National Defense Program Guidelines”, NDPG)
Ottimizzato da Optimole
error: Tutti i diritti sono riservati.
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio