Elezioni in Bosnia Erzegovina: Intervista a Renzo Daviddi

Lo scorso 3 ottobre circa tre milioni di elettori sono stati chiamati alle urne in Bosnia Erzegovina. Si è votato per gli organi politici delle entità cantonali e statali del piccolo e turbolento stato balcanico.

Rapporti economici Italia-Moldova: intervista a R. Pace

Presentiamo uno stralcio dell’intervista a Roberto Pace, Presidente della Camera di Commercio e Industria Moldo-Italiana (C.C.I-MD), raccolta nel mese di Febbraio 2011 a Chişinau, Repubblica Moldova. La versione integrale dell’intervista sarà pubblicata sul prossimo numero di EURASIA.

LE APPLICAZIONI DELLA TECNICA BIOMETRICA NELL’INTELLIGENCE

L’identificazione di John il jihadista è il prodotto ottenuto dal connubio fra tecnologia ed intelligence. Un successo raggiunto dalle indagini criminologiche classiche dell’FBI, ed...

ANALISI DEL CONFLITTO IN UCRAINA

La seguente analisi si articola in tre differenti sezioni e cerca di valutare il conflitto attraverso aspetti inerenti il diritto internazionale, la dottrina militare...

Qualche replica a Ernesto Milà

1. Il 2 novembre 2004 Ernesto Milà ha pubblicato sul suo sito informatico personale (infoKrisis) una Respuesta a Claudio Mutti. Turquia no es...

Penosa plutocrazia europea…

E così, ci spiega "Le Monde" del 13 marzo 2010, Catherine Ashtonsi dice « molto preoccupata » per l’annuncio del ministro dell’interno israeliano di un progetto di costruzione di 1600 nuove abitazioni in un quartiere di Gerusalemme-est.

Il dilemma turco dell'Europa comunitaria

Jean Dufourcq, ammiraglio francese e caporedattore della rivista "Défense nationale", prospetta due futuri possibili dell'Unione europea, con o senza la Turchia.

Risposta a Robert Steuckers e a Ernesto Milá

1. Il primo numero di "Eurasia. Rivista di studi geopolitica" contiene un "dossario" dedicato alla Turchia che ha provocato vivaci discussioni in Italia...

Economia e politica portoghese nel contesto europeo

Gli effetti della crisi economica mondiale si stanno riversando sul Portogallo con particolare veemenza, provocando conseguenze gravi sia a livello finanziario sia politico, in un contesto nel quale al rischio di bancarotta, si è aggiunta una crisi politica che ha messo in pericolo la fragile stabilità del Paese più occidentale d’Europa. Spetta al neogoverno socialdemocratico l’arduo compito di gestire l’attuazione del programma connesso agli aiuti, di dare stabilità al Paese, di riconquistare la fiducia dei mercati internazionali, e soprattutto quella dei cittadini portoghesi.

La Turchia e l’Europa

L’ipotesi di un futuro ingresso della Turchia nell’Unione Europea ha dato luogo a prese di posizione diverse. Chi è contrario all’integrazione dello Stato...
0

Your Cart