La sedicente democratizzazione siriana: sulle tracce della realpolitik

Analizzare e comprendere le rivolte arabe oggi è diventato molto difficile. Questa difficoltà è in parte dovuta ai mass media che spesso trascurano la specificità di tali rivolte. “Istanze democratiche e richiesta di diritti” è la tesi più diffusa per giustificare la Primavera Araba. Ma c’è di più: i movimenti di protesta non sono tutti uguali e soprattutto non lo sono gli interessi geopolitici delle potenze in gioco. Il caso della Siria è emblematico in questo senso e ancora di più lo è notare come gli USA, ancora una volta, siano riusciti a muovere le proprie pedine in un Paese per loro strategicamente importante.

L’ETERNITÀ DI ROMA NELLA VICENDA STORICA RUSSA

L’ascesa al potere di Vladimir Putin, nel 1999, ha segnato la fine di un’epoca nella millenaria storia della Russia. Dopo un decennio di caos,...

COSA C’E’ DI “TANTO BELLO” NELLA VITTORIA DI TRUMP?

Per rispondere agli amici che, sconcertati, si chiedono – dopo aver letto alcuni miei commenti che denotavano una certa soddisfazione – che cosa c’è...

INTERVENTO TURCO IN SIRIA, SIGNIFICATO E PROSPETTIVE

“Permettere alla Turchia di penetrare nella Siria settentrionale è una delle misure più destabilizzanti che possiamo intraprendere”, ha affermato un parlamentare democratico dell’Arizona, Ruben...

DA DOVE VIENE TUTTO QUEST’ODIO PER TRUMP?

Sfogliando velocemente "La Stampa" di domenica scorsa, la cosa più impressionante è stato constatare come i media globalisti (e il quotidiano torinese è uno...

RUSSIA E ISRAELE: GEOPOLITICA, DIPLOMAZIA E CONFLITTO

Quasi due anni fa venivano festeggiati a Mosca i venticinque anni dalla riapertura dei canali diplomatici tra Russia e Israele, interrotti a seguito dell'aggressione...

UN PIVOT MEDITERRANEO PER L’ITALIA

Introduzione: il caso EMA Il caso della mancata assegnazione dell’EMA (European Medicines Agency, l’ente dell’Unione Europea deputato alla vigilanza sui farmaci) alla città di Milano...

LE MINORANZE ETNICHE UNGHERESI

L’Europa contemporanea, oltre ai problemi economici e finanziari di cui tanto si parla nei quotidiani di mezzo continente, presenta oggi anche un quadro di...

IL CONFLITTO LIBICO A UNA SVOLTA

La nuova offensiva del Generale Khalifa Haftar su Tripoli impone una svolta (forse decisiva) al conflitto in corso dal 2011 nel Paese nordafricano. Oggi...

VIE DELLA SETA E GEOPOLITICA DEL XXI SECOLO

Quando nel 1950, anno della pubblicazione dell’opera Il nomos della terra, Carl Schmitt si affrettava a dichiarare la fine dello jus publicum Europaeum, la...
amet, ultricies non ipsum elit. mi, tristique
0

Your Cart