Kirghizistan: nostalgia per l’Unione Sovietica

Il 14 agosto ha avuto luogo a Bishkek un evento, a prima vista esclusivamente interno al paese. Nel Teatro nazionale dell’Opera e della Danza, si è svolto il primo congresso del partito dell’Unione SSR (USSR). L’acronimo del nuovo partito kirghizo si richiama esplicitamente alla defunta Unione Sovietica.

LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN TRANSNISTRIA

Domenica 11 dicembre il popolo della Repubblica di Transnistria ha eletto al primo turno il terzo presidente della sua storia, il filorusso Vadim Krasnoselskij. I...

Recensione di "Eurasia" su "La Gazzetta del Mezzogiorno"

Recensione di "Eurasia" apparsa su "La Gazzetta del Mezzogiorno" del 30 maggio 2012.      

Russorgimento

Con un ribaltamento maturato negli ultimi anni non solo a livello istituzionale quanto soprattutto sul piano più strettamente geopolitico, l’Orso russo ha deciso di rialzarsi e di rimodellarsi, di spezzare catene che sentiva estranee e di tracciare una nuova via nella storia, innanzitutto nella propria, ma per di più in quella di un mondo in tensione verso un ordine multipolare.

Mosca contrasta la NATO

La Russia si fida della necessità di un "reset" nei rapporti con la NATO, ma è costretta a "verificare" la sua sincerità. Come Lavrov ha detto, "seri dubbi nascono" dalle tendenze contraddittorie negli atteggiamenti della NATO verso la Russia. Mosca ha deciso di mantenere la CSTO come una efficace contro-alleanza.

IL KAZAKHSTAN VERSO L’ESPOSIZIONE MONDIALE “EXPOASTANA 2017”

Giovanni Caprara   Con l’annessione del Kirghizistan nell’Unione Economica Eurasiatica (UEE), il processo di integrazione economica varato da Putin si accresce, benchè il quadro non sia...

STORIA DELLA POLITICA ESTERA RUSSA IN ASIA CENTRALE

La Russia, nel corso di un solo secolo, ha vissuto due profonde trasformazioni. La Rivoluzione d’Ottobre e l’implosione dell’URSS rappresentano due cambiamenti profondi e...

Riflessi internazionali del “mancato arresto” di Yulia Tymoshenko

Con il seguente articolo si cercherà di comprendere gli eventuali sviluppi internazionali del turbine giudiziario che ha visto protagonista – suo malgrado – l’ex Premier dell’Ucraina Yulia Tymoshenko. Dopo aver riassunto le vicende giuridiche che hanno coinvolto la donna politica ucraina dal 2010 ad oggi, saranno esposte alcune considerazioni sul peso politico del caso, in particolare in relazione agli interessi russi ed europei sul posizionamento internazionale del’Ucraina.

Il Kirghizistan tratta un cambiamento sulla Via della Seta

L’Asia Centrale è giunta ad un punto di svolta lo scorso fine settimana, poiché ha cercato peacekeepers provenienti dall’Europa. La Russia si sta facendo da parte, perché probabilmente non più in grado di portare avanti quel ruolo

Abkhazia 2009. Chi governerà il "gioiello del Mar Nero"?

La campagna elettorale per le elezioni presidenziali in Abkhazia è entrata nel vivo ormai da tempo, e per il 12 Dicembre prossimo, data del primo turno elettorale, i media locali hanno previsto una forte affluenza alle urne. Il favorito sembra essere l’attuale Presidente Sergej Bagapsh, principale promotore della trattativa che ha portato Dmitrij Medvedev a firmare il documento con cui la Russia riconosce l’indipendenza dell’Abkhazia; vincendo le elezioni, Bagapsh avrebbe la possibilità di governare il paese per altri 5 anni.
0

Your Cart