IL CONTROLLO DELL’ARTICO

L’effetto del riscaldamento globale ha nella regione polare la sua maggiore evidenza. La riduzione della superficie ghiacciata potrebbe rendere navigabile il Passaggio a Nord...

NATO e Russia alla luce delle nuove dottrine strategiche

A vent’anni dalla dissoluzione dell’Unione Sovietica e dallo scioglimento del Patto di Varsavia (1 luglio 1991) la dialettica politico/militare tra la NATO e l’erede dell’URSS – la Federazione Russa – ha assunto un minor grado di scontro, basti menzionare la minore diffidenza a livello politico e la creazione del consiglio NATO-Russia. Malgrado la distensione successiva al periodo della “pax armata sovietico-americana”, tuttavia, la rivalità strategica tra le due potenze, emersa dalle nuove dottrine militari elaborate nel 2010, è spiegabile alla luce delle interpretazioni che la geopolitica classica ha fornito all’analisi delle relazioni internazionali.

I contratti sono firmati, i problemi restano

L’improvviso riscaldamento dei rapporti nel settore del gas russo-ucraino come esito degli accordi di Yalta firmato tra i due primi ministri di entrambi i paesi e dai negoziati di “Gazprom” con “Naftogaz di Ucraina” che li hanno sottoscritti, suscita sentimenti ambigui. Il fatto che il tradizionale conflitto invernale sul gas si sia rinviato, come minimo, fino alle elezioni in Ucraina, è evidente che costituisce un buon regalo di Anno Nuovo per tutti, persino per l’Europa. Ma è difficile parlare sul tema concernente le prospettive che si apriranno dopo la collaborazione, soprattutto, analizzando la situazione in maniera più tranquilla, escludendo il fattore preelettorale.

Il mar Caspio ed il petrolio

Il mar Caspio con un bacino di 750 miglia (1.200 km), 200 miglia (320 km) di larghezza, e con una superficie di 149.200 km ² (386.400 kmq), è il più grande specchio d'acqua interno del mondo

UCRAINA: LA PRIMAVERA ARABA PORTA CON SÉ OMBRE DI PIAGA

La “primavera araba” devasta l’Ucraina portandosi dietro strascichi di contagio. Delinquenti e criminali rivoluzionari colpiscono le strade di Kiev, Poltava, Cherkasy ed altre città....

INTERVISTA A ENRICO GALOPPINI, REDATTORE DI EURASIA

Abbiamo voluto porre alcune domande al prof. Enrico Galoppini, storico e ricercatore, esperto delle tematiche del mondo islamico e redattore della rivista Eurasia. 1 –...

Intrigo internazionale e funghi atomici su Teheran. Alta tensione

Fonte: Megachip (vedi originale) E’ possibile che qualche cosa di molto importante sia accaduto e stia accadendo, “sotto il tappeto”, in preparazione e in...

INTERVISTA AL CONSOLE DELLA MONGOLIA, PROF. COLLEONI

A cura di Marco Bagozzi   Console, lei ha rappresentato il governo della Repubblica Popolare Socialista di Mongolia prima a partire dal 1976 e della Repubblica...

La geopolitica del Kirghizistan

La guerra in Afghanistan si sta ufficialmente espandendo alle repubbliche centroasiatiche, avverte Eric Walberg. Prima tappa, il Kirghizistan. Per il momento, il Pentagono sta traendo un sospiro di sollievo. Il vitale rifornimento aereo di carburante degli USA è ripreso la scorsa settimana pure mentre il Kirghizistan precipitava nel caos.

USO OCIDENTAL DO ISLAMISMO

Em seu famoso livro "O Choque de Civilizações" Samuel Huntington afirma que o verdadeiro problema do mundo ocidental não é o fundamentalismo islâmico, mas...
facilisis risus eget felis elementum leo eleifend commodo id,
0

Your Cart