Recensione a "I tre imperi" di Parag Khanna

Recensione di Andrea Tani a "I tre imperi. Equilibri globali nel XXI secolo" (Fazi, Roma 2009) di Parag Khanna, con un commento introduttivo di Daniele Scalea a nome della Redazione di "Eurasia". . . .

Recensione a "L'ebraismo armato" di Roberto Gremmo

Nella notte fra il 30 e il 31 ottobre 1946 due valige di dinamite esplosero sul portone principale dell'ambasciata britannica di Roma, in via XX Settembre, producendo un ampio squarcio sulla facciata dell'edificio. Nella seduta del Consiglio dei Ministri che ebbe luogo il giorno successivo, l'on. Emilio Sereni, ministro dell'Assistenza Postbellica, attribuì l'attentato ad "una organizzazione fascista italiana che aveva collegamento con organizzazioni fasciste palestinesi". Si trattava di un tentativo di depistaggio, che mirava ad allontanare i sospetti dai veri autori dell'attentato: i terroristi ebrei dell'Irgun Zvai Leumi.

"Bandits" di M. Alberizzi, G. Olimpio e C. Biffani

Dal 2005 ad oggi sono più di duecento i bastimenti assaltati dai nuovi bucanieri del XXI secolo. I villaggi costieri del Puntland, dal 1998 autoproclamatosi indipendente dalla Somalia, sono divenuti ormai la Tortuga del Corno d'Africa, dove centinaia di ex pescatori si sono convertiti al business del banditismo di mare assaltando, con sempre più frequenza ed audacia, le navi che percorrono rotte marittime fondamentali per l'economia non solo dell'Occidente, considerando che su queste autostrade del mare passa più del 20% del traffico commerciale mondiale. Ed è proprio la lotta alla pirateria lungo le coste della Somalia, che viene analizzata nel saggio dei giornalisti del Corriere della Sera, Massimo Alberizzi e Guido Olimpio, con l'apporto di Carlo Biffani, il maggior esperto di security in Italia. I tre autori affrontano con l'autorevolezza di chi del problema si è occupato in prima persona, sia le vere soluzioni al fenomeno, che spesso, però a livello politico si fa fatica a recepire, sia le sue radici più profonde, le cui origini non sono solo da ricercare nel vuoto istituzionale ed economico post Siad Barre del Paese africano, ma anche negli appoggi e connivenze delle gangs di pirati presso le leaderships politiche perfino di Paesi vicini, oltre che nelle preoccupanti "simpatie" di organizzazioni criminali internazionali attratte sempre più dai riscatti milionari che armatori e governi sono costretti a pagare per il rilascio di uomini e mezzi.

Ennio Remondino, Niente di vero sul fronte occidentale Da Omero a Bush,...

La storia occidentale raccontata dal cronista del terzo millennio. Che focalizza l’inquadratura sul rapporto fra guerra e politica. Lo sguardo disincantato e ironico che conosce l’inganno di ogni conflitto, militare, culturale, sociale ed economico. L’argomentare disinvolto e lucido dell’onestà intellettuale. L’occasione di richiamare alla memoria del lettore il percorso storico dell’Occidente, dalla guerra di Troia al terrorismo d’attualità. Mentre Ulisse torna a essere l’Odioso e la grandezza di Roma passa per spie, legioni ed escort di Pompei; i Borgia competono con l’orologio a cucù e l’uovo di Colombo produce la frittata americana; il Risorgimento tenta di sfuggire al solito strabismo e Nuvola Rossa vince la sfida simpatia con Giorgio Cespuglietto Bush.

Fabrizio Di Ernesto, Portaerei Italia

Fabrizio Di Ernesto Portaerei Italia Sessant'anni di NATO nel nostro Paese Fuoco Edizioni, 2009 Pagine 120, ISBN 9-788890-375293 Il libro Formalmente l’Italia è uno Stato indipendente e sovrano che ripudia la...

Gianfranco La Grassa, Tutto torna ma diverso. Capitalismo o capitalismi?

Gianfranco La Grassa Tutto torna, ma diverso. Capitalismo o capitalismi? Mimesis Edizioni, Milano 2009. ISBN 9788884839459 Euro 14,00 Il libro Questo libro tratta degli aspetti economici (produttivi e finanziari) del(dei)...

L'uranio in Iraq, l'eredità avvelenata della guerra

Fonte: Globalresearch - 15 novembre 2009 Recensione a: Uranium in Iraq The Poisonous Legacy of the Iraq Wars di: Abdul-Haq Al-Ani e Joanne Baker Vandeplas Publishing, 2009 Hegel ha messo...

Michel Collon, Les 7 péchés d’Hugo Chavez

Michel Collon Les 7 péchés d’Hugo Chavez Investig’Action – Couleur livres Prezzo: 20.00 € 408 pagine Formato : 16 x 24 cm ISBN: 2-87003-530-6 Per ordinare il libro, scrivere a : commandes@investigaction.info Il...

I verbali di Hitler (1942-1945). Volume secondo

Fonte: Libreria Editrice Goriziana I verbali di Hitler Rapporti stenografici di guerra 1942-1945 Volume secondo: 1944-1945 a cura di Helmut Heiber Collana: "LEGuerre", n° 60 Brossura, pagine: 563 Prima edizione "LEGuerre",...

Medio Oriente senza pace. Da Suez al Golfo e oltre: strategie, conflitti e speranze

Medio Oriente senza pace tenta una ricostruzione sintetica ma puntuale della storia dei rapporti fra Occidente e Medio Oriente nel corso degli ultimi cento anni, cercando di fornire gli strumenti interpretativi per cogliere nell'intreccio degli avvenimenti le forze storiche che si sono confrontate e scontrate in quest'area cruciale per gli equilibri mondiali. La questione israelo-palestinese, il fallimento del nazionalismo arabo, le guerre del Golfo, l'insorgere dell'islamismo radicale, la lotta per il petrolio e le strategie occidentali di riorganizzazione del Medio Oriente vengono collocate in un quadro di insieme dal quale emergono disegni di potenza e aneliti di libertà. Vengono così in chiaro le ragioni strutturali della costante instabilità mediorientale che, con la cronicità dei suoi conflitti, sembra minacciare la stessa pace mondiale. Il libro quindi offre uno stimolo alla riflessione e insieme propone un'interpretazione non solo della storia del Medio Oriente ma del modo in cui l'Occidente affronta ciò che reputa storicamente diverso da sé.
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio