L’EURO, LA RIUNIFICAZIONE TEDESCA E LE “PROSPETTIVE EGEMONICHE” DELLA GERMANIA

Il fantasma della riunificazione tedesca, susseguente al crollo del muro di Berlino e un riemergere della “sindrome di Versailles” alla fine del 1989 hanno...

IGI POSEIDON: VERSO UN RITORNO AL SOUTH STREAM?

Giuseppe Cappelluti   L’Interconnettore Turchia–Grecia–Italia (ITGI) è un progetto di gasdotto che collegherà la Turchia con l’Italia attraverso la Grecia. La condotta, dalla capacità di...

BRICS: stato e prospettive

Il gruppo dei paesi BRICS, nato come conseguenza dei profondi mutamenti in corso nell’economia e nella politica mondiale, è uscito ormai dai limiti di un forum consultivo dei paesi in via di sviluppo e rappresenta un’influente struttura internazionale. Esso sta rapidamente acquisendo potere sia come promotore delle riforme dei meccanismi di regolamentazione nella sfera economico-finanziaria, sia come importante forum macroeconomico. La maggior parte delle previsioni a lungo termine conferma la crescita del peso del gruppo BRICS nell’economia mondiale.

L'importanza strategica delle terre rare

In 20 anni la Cina è divenuta il monopolista delle REE. Recentemente il governo di Pechino ha dichiarato che è necessario ridurre le esportazioni di REE in modo da poter soddisfare la crescente domanda interna, spinta da una crescita di prodotti tecnologicamente avanzati.

Indebitamento estero nei PVS: analisi ed evoluzione della situazione debitoria

L’assetto internazionale ereditato dalla seconda guerra mondiale ha cambiato l’atteggiamento delle grandi potenze verso i Paesi emergenti ed in via di sviluppo...

GLI EFFETTI DELLE SANZIONI ANTIRUSSE

Nunzio Panzarella   Con l'avvicinarsi di Luglio sembra di nuovo apparire lo spettro della proroga, da parte dell'UE, delle sanzioni economiche ai danni della Federazione...

LA CAMERA DI COMMERCIO ITALO KAZAKA

La Camera di Commercio Italo Kazaka, organo di Unioncamere, nasce come Associazione Italia - Kazakhstan 1996 a Milano, in seguito agli inviti rivolti all’Eni...

LA MONETA COMUNE EUROPEA NEL PENSIERO DI GIACINTO AURITI

Nel 1977 Giacinto Auriti descriveva le linee guida per l’adesione ad una moneta unica europea. A distanza di trentasette anni le soluzioni del professore...

LIBERISMO O GEOPOLITICA?

Un’applicazione pedissequa dell’ideologia liberista così come proposta dai suoi teorici (Hayek, Friedman, Leoni ed autori analoghi) prescriverebbe un marciare progressivo verso l’annullamento quasi completo...

L’energia nell’Artico: geopolitica tra i ghiacci

Tra i ghiacci del Mar Glaciale Artico si sta giocando una partita geopolitica molto importante. La corsa agli approvvigionamenti energetici passa per il Polo Nord, la cui calotta è contesa tra gli Stati che vi si affacciano. Le stime prevedono riserve molto ricche di idrocarburi, ma al tempo stesso ammoniscono del rischio ambientale e delle difficoltà tecnologiche per esplorazione e produzione di petrolio e gas. L’energia è ancora una volta il motore per il dialogo diplomatico tra paesi, più lontani in termini politici che in termini geografici. Il giacimento di Shtokman e gli instabili dialoghi tra British Petroleum e Rosneft ne sono prova.
Aliquam facilisis ut vulputate, libero massa neque. libero.
0

Your Cart