Uranio: il minerale della discordia

Sembra essersi diffusa, fra le maggiori potenze mondiali, la preoccupazione di produrre energia elettrica attraverso la tecnologia nucleare. Il mercato e il caso nigerino.

Intervista al gruppo: "Sì al Nucleare"

Sì al nucleare. Più che un slogan, di questi tempi in Italia, parrebbe una dichiarazione di guerra. Eppure, questo è il nome di un...

Inaugurata l’alta velocità fra la Russia e la Finlandia

Per la prima volta il treno “Allegro” costruito in Francia dalla società Alstom ha collegato Helsinki con Pietroburgo. Passeggeri di eccezioni il presidente finlandese, i...

Il Monte Cimone diventa ‘stazione globale’

Con questo riconoscimento l’infrastruttura di ricerca gestita dal Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare in coordinamento con il Consiglio nazionale delle ricerche diviene la prima Global Station in Italia della Rete GAW dell’Organizzazione meteorologica mondiale

CHI CONTROLLA INTERNET? IL DIBATTITO NEGLI STATI UNITI

Mercoledì 10 aprile un disegno di legge riguardante la "politica degli Stati Uniti relativa alla governance di Internet" è stato presentato alla Camera dei...

MEHR E LA RETE PARALLELA: COME L’IRAN SI DIFENDE DALLA GUERRA VIRTUALE

La storia recente dell’Iran è molto legata alla comunicazione e all’innovazione tecnologica. La Repubblica Islamica dispone di una connessione internet a partire dall’anno 1993....

IL WEB TARGATO USA: TRA DIFFERENZA E DISTANZA

La rete informatica ha azzerato le distanze geografiche, apportando radicali cambiamenti sociali e politici, accelerando il processo di globalizzazione, quasi superandolo. Nuovi rapporti e...

«Migliaia i militari italiani colpiti» – F. Accame sull'uranio impoverito

Intervista esclusiva a Falco Accame, già capitano della Marina e parlamentare, oggi presidente dell'ANA-VAVAF. Accame parla dell'uranio impoverito, dei suoi effetti sulla salute e del numero dei militari italiani colpiti – numero molto più alto di quello che solitamente trapela nella stampa.

Accordo Italia – Cina per rilevamento inquinanti atmosferici

Progettare e realizzare un radar per il controllo delle polveri e degli inquinanti nell'atmosfera da installare in Cina: è questo l'obiettivo dell'accordo italo cinese firmato fra il Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze Fisiche della Materia (Cnism) e l'Istituto di ricerca di Telemetria di Pechino (Brit).

GLI STATI UNITI SOTTO ATTACCO DOPO IL FALLIMENTO DEI COLLOQUI SU UN TRATTATO PER...

Pubblichiamo la traduzione di un articolo apparso sul “Financial Times”, che riporta le parole di un protagonista delle telecomunicazioni in Italia e non solo....
ut sed non ut et, Aenean
0

Your Cart