COMUNICATO STAMPA

Le piogge che hanno provocato pesanti alluvioni stanno flagellando la Serbia da diversi giorni, con il massimo stato di emergenza per le inondazioni, il cui bilancio ad oggi è di 17 morti e di diverse migliaia di sfollati, ma il numero definitivo delle vittime si potrà sapere solamente quando le alluvioni finiranno.

Nella storia della Serbia non sono state registrate alluvioni così pericolose. Si tratta della peggior catastrofe degli ultimi 120 anni.

Grazie all’impegno congiunto di tutti, del Governo della Repubblica di Serbia, delle istituzioni statali e della popolazione, ci si è attivati onde impedire ulteriori gravi danni. Ai soccorsi – insieme alle Forze armate, appoggiate da mezzi pesanti ed elicotteri – partecipano oltre 10.000 volontari, i quali hanno costruito le barricate lungo le argini dei fiumi per la protezione dal livello crescente di acqua.

Tuttavia, per salvare le vite umane e risanare i danni, la Serbia ha bisogno di aiuto, di tutti i tipi di donazioni – medicinali, indumenti, prodotti per disinfezione e altro.

Il popolo italiano, con cui vantiamo una lunga e tradizionale amicizia, deve conoscere le dimensioni della tragedia che ha colpito la Serbia, e a tal fine i media sono gli unici atti ad aiutarci.

Gli aiuti si possono consegnare presso la sede dell’Ambasciata della Repubblica di Serbia a Roma e dei Consolati della Repubblica di Serbia a Trieste e a Milano.

Le donazioni si possono effettuare sul conto dell’Ambasciata della Repubblica di Serbia a Roma – AMBASCIATA DELLA REPUBBLICA DI SERBIA, IBAN: IT86 I 02008 05120 000400724321 SWIFT: UNCRITM1723, UNICREDIT BANCA – o tramite il servizio PayPal sull’indirizzo floodrelief@gov.rs.

La Repubblica di Serbia ringrazia il governo della Repubblica Italiana e il Ministero degli Esteri, on. Federica Mogherini, dell’aiuto offerto ad oggi nonché della solidarietà e apprezza altamente il gesto di amicizia espresso dalla parte italiana.

Le informazioni su come aiutare si possono trovare sul sito dell’Ambasciata della Repubblica di Serbia www.roma.mfa.gov.rs. Le informazioni dettagliate nonché le fotografie e le videoregistrazioni dei territori colpiti dalle alluvioni si possono trovare sui siti seguenti: www.srbija.gov.rs, www.mod.gov.rs, www.glassrbije.org.

**********

COMUNICAZIONE AMBASCIATA DELLA REPUBBLICA DI SERBIA – ROMA

Roma, lì 19 maggio 2014

Cari Amici,

la Serbia è sommersa dalle peggiori inondazioni del secolo. Nella storia della Serbia non sono state registrate le alluvioni tanto pesanti. Si tratta della peggiore catastrofe in 120 anni.

L’esercito serbo ha proclamato lo stato di emergenza in tutto il Paese, a causa delle alluvioni.

Le piogge che hanno provocato pesanti alluvioni stanno flagellando la Serbia da diversi giorni, con il massimo stato di emergenza in 20 comuni, compresa Belgrado, e tantissime persone costrette a lasciare le loro abitazioni, invase dall’acqua.

In Serbia resta alta l’emergenza inondazioni, il cui bilancio è finora di almeno 17 morti e oltre 25.000 sfollati, ma il numero definitivo delle vittime si potrà sapere solamente quando le alluvioni finiranno.

Le piogge continuano a flagellare l’intero Paese. Il pericolo sono ora i grandi fiumi – Danubio, Sava, Drina – le cui piene sono attese nelle prossime ore anche nelle grandi città come Belgrado e novi Sad.

Il Paese rischia anche a livello energetico visto che due delle più grandi miniere di carbone che riforniscono grossi centri urbani sono allagate.

La situazione in Serbia è più difficile si quanto si potesse pensare.

Per salvare le vite umane e risanare i danni, La Serbia ha bisogno dell’aiuto dell’Italia, dell’Unione Europea, degli altri Paesi, delle aziende e dei nostri amici.

Con la presente sono a chiederLe gentilmente che nei limiti delle vostre possibilità aiutiate il nostro Paese facendo una donazione tramite il conto appositamente aperto presso l’Ambasciata (gli estremi in allegato alla presente) o consegnando i prodotti di prima necessità presso la sede dell’Ambasciata come da elenco che vi forniamo in sopracitato allegato.

RingraziandoVi dell’aiuto a nome del popolo serbo porgo i sensi della mia più alta stima.

Ana Hrustanovic
Ambasciatore della Repubblica di Serbia

Calamità naturali nella Repubblica di Serbia – Informazioni aggiuntive

Si comunica che le donazioni per il risanamento dei gravi danni causati dalle alluvioni si possono effettuare sul conto dell’Ambasciata della Repubblica di Serbia aRoma (IBAN IT 86 I 02008 05120 000400724321, SWIFT: UNCRITM1723, UNICREDIT BANCA). Inoltre le donazioni si possono effettuare in contanti con l’apposita ricevuta del versamento presso la sede dell’Ambasciata della Repubblica di Serbia a Roma.
Richiamiamo l’attenzione che da ieri è possibile versare gli aiuti umanitari destinati alle vittime delle alluvioni in Serbia anche tramite PayPal sull’indirizzo floodrelief@gov.rs.

Gli aiuti umanitari in forma di prodotti di prima necessità di uso quotidiano, si possono consegnare presso la sede dell’Ambasciata della Repubblica di Serbia a Roma da dove verrebbero successivamente trasportati. Richiamiamo l’attenzione ai prodotti di uso quotidiano di maggiore necessità in questo momento: materassi, lenzuola, letti portatili, pannolini per bambini e anziani, calzini, biancheria, indumenti da bambini, torce, pile per torce, prodotti di igiene personale (saponi, carta igienica, scottex, assorbenti, spazzolini, dentifrici), antisettico tipo 5P, calosce di gomma. Sconsigliabile è donare alimenti di breve scadenze.

Articolo precedente

PUTIN SCEGLIE L’EURASIA E DÀ SCACCO MATTO AGLI USA E ALLA UE

Articolo successivo

I SISTEMI COMPLEMENTARI PER LA DIFESA DELLA NATO E DELL’UNIONE EUROPEA