ANKARA – Hürriyet Daily News 12 Dicembre 2010

Fonte: http://www.hurriyetdailynews.com/n.php?n=turkey-may-develop-fighter-aircraft-with-s.-korea-indonesia-2010-12-12

Per rafforzare le capacità della sua Aviazione, la Turchia è interessata a sviluppare un nuovo aereo da combattimento con la Corea del Sud e l’Indonesia, hanno detto degli ufficiali sudcoreani e turchi.
“Ci sono stati alcuni colloqui preliminari sulla nostra possibilità a partecipazione al programma KF-X”, un funzionario turco ha detto a Hürriyet Daily News & Economic Review nel fine settimana. “Stiamo studiando la fattibilità e le possibilità di questo programma.”
Il Mag. Gen. Choi Cha-kyu, direttore generale del Bureau per i programmi aerospaziali della Corea del Sud del Defense Acquisition Program Administration, ha detto a settembre che Ankara sta seriamente pensando di prendere parte al programma KF-X.
“Ci sarà un requisito [in Turchia] per sostituire i caccia più anziani con quelli nuovi entro il 2020”, avrebbe deto Choi al il quotidiano Korea Times. “Una volta a bordo, la Turchia dovrà sostenere gli stessi costi di sviluppo dell’Indonesia”.
Il KF-X è un programma principalmente della Corea del Sud per sviluppare un caccia multiruolo avanzato per le forze aeree della Corea del Sud e dell’Indonesia. In programma fu avviato nel 2001, ma poi rinviato a causa di difficoltà finanziarie e tecnologiche. Il programma inizierà il prossimo anno con il consenso delle autorità di bilancio.
La Corea del Sud coprirà il 60 per cento dei costi di sviluppo del KF-X, per un valore di circa 4,2 miliardi di dollari, con il resto coperto da altri governi o partner aziendali. Circa 120 KF-X saranno costruiti inizialmente e più di 130 altri velivoli saranno prodotti in più dopo la prima fase, quando i modelli raggiungeranno la capacità operativa.
Sotto un memorandum d’intesa firmato a metà luglio, l’Indonesia ha accettato di pagare il 20 per cento dei costi e di acquistare circa 50 aerei KF-X quando inizierà la produzione di massa.
La Corea del Sud sta cercando anche di ricevere trasferimenti di tecnologia da parte di imprese aerospaziali occidentali. Un possibile partner aziendale è la svedese Saab.

Altre opzioni
La Turchia ha già selezionato il Joint Strike Fighter F-35 Lightning II degli USA come caccia di nuova generazione. E’ in programma l’acquisizione di circa 100 F-35 del valore di quasi 15 miliardi dollari. Molte imprese turche sono membri del consorzio Joint Strike Fighter tra nove nazioni occidentali, e producono componenti per l’aereo.
Lockheed Martin, l’azienda statunitense leader nel programma Joint Strike Fighter, vuole che la Turchia aumenti il numero di aerei F-35 che ha in programma di acquistare, da 100 a 120. Anche la Turchia riceverà 30 F-16 Block 50 da caccia dalla Lockheed, come soluzione d’emergenza fino a quando le consegne dell’F-35 inizieranno intorno al 2015. Ma i funzionari turchi hanno detto che sono disponibili a partecipare ad altri futuro programmi internazionali per aerei da caccia.
Anche la Turchia si trova ad affrontare la pressione dall’Italia, uno stretto partner della difesa, per comprare l’Eurofighter Typhoon, realizzato da un consorzio tra imprese europee di Italia, Gran Bretagna, Germania e Spagna.
Giovanni Bertolone, vice presidente esecutivo per le operazioni di Finmeccanica, il massimo conglomerato industriale italiano, ai primi di dicembre ha invitato la Turchia a produrre congiuntamente la fase successiva dell’Eurofighter. Finmeccanica è la società madre di Alenia Aeronautica, uno dei costruttori dell’Eurofighter.
Bertolone ha detto che F-35 e Eurofighter hanno funzioni diverse, e che la Turchia potrebbe adottare entrambi i caccia. L’Eurofighter è stato concepito principalmente come caccia aria-aria, mentre l’F-35 è più adatto per le missioni aria-terra. Nel caso in cui la Turchia decida di acquistare l’Eurofighter, questi aerei dovrebbe sostituire i vecchi F-4E Phantom prodotti dagli USA, recentemente aggiornati da Israele.
“Stiamo incoraggiando la Turchia a seguire l’esempio di Gran Bretagna e Italia, che hanno entrambi gli aerei”, ha detto Bertolone. “La capacità aria-aria è importante e pensiamo che questa situazione possa ottenere la preminenza.”
Molti analisti ritengono che il previsto KF-X sudcoreana sarà anche adatto al combattimento aria-aria.

Traduzione Alessandro Lattanzio
http://www.aurora03.da.ru
http://www.bollettinoaurora.da.ru
http://sitoaurora.xoom.it/wordpress/

Articolo precedente

Wikileaks Geopolitical Agenda and South Stream

Articolo successivo

Litio: la scommessa strategica del Cile