Clicca qui per una brochure con tutti i dettagli dell’offerta


Cos’è “Eurasia”?

“Eurasia” è una delle maggiori riviste italiane di geopolitica. Dal 2004, anno della sua nascita, ad oggi ha pubblicato 20 volumi.

Perché è utile leggere una rivista di geopolitica?

In un modo globalizzato come quello odierno, conoscere la politica internazionale non è solo un interessante passatempo o il dovere d’un cittadino coscienzioso, ma una vera e propria necessità soprattutto per studiosi, imprenditori, politici, diplomatici e militari. Giornali e TV riferiscono (talvolta bene e talvolta meno) ciò che accade nel mondo, ma non riescono a spiegarlo come le analisi di specialisti di geopolitica.

Cosa garantisce della qualità e serietà della vostra rivista?

Un Comitato Scientifico di prim’ordine, composto da 24 esperti italiani ed internazionali (tra cui Sergio Romano, Fabio Mini, Francois Thual e molti altri), esponenti del mondo universitario, politico, diplomatico e militare.

Perché conviene abbonarsi?

Gli abbonati ricevono comodamente a casa propria ogni numero di “Eurasia”, senza doverla cercare in libreria e senza spese di spedizione. Anzi, chi si abbona risparmia pure sul prezzo di copertina:

  • 3 numeri (abbonamento annuale): €50 anziché €54
  • 5 numeri (abbonamento di diciotto mesi): €80 anziché €90

E SOLO FINO AL 15 GENNAIO 2011 UN’OFFERTA D’ECCEZIONE…


Chi sottoscriverà o rinnoverà un abbonamento a “Eurasia” entro il 15 gennaio 2011 (compreso), oltre al normale risparmio sul prezzo di copertina sarà anche omaggiato di un LIBRO GRATIS!

Scopri di seguito quali titoli puoi avere abbonandoti a “Eurasia”, conseguendo un RISPARMIO COMPLESSIVO FINO A € 30!


Abbonamento per 3 numeri (€ 50)

Chi sottoscrive o rinnova un abbonamento per 3 numeri, oltre al normale risparmio di € 4, riceverà in regalo un libro a scelta tra i seguenti:

Martino Conserva & Vadim Levant, Lev Nikolaevič Gumilëv, All’insegna del Veltro (2005), pp. 83, prezzo di copertina: € 9,00 risparmio totale: € 13,00

Karl Haushofer, Lo sviluppo dell’idea imperiale nipponica, All’insegna del Veltro (2004), pp. 50, prezzo di copertina: € 6,00 risparmio totale: €10,00

Karl Haushofer, Italia, Germania, Giappone, All’insegna del Veltro (2004), pp. 25, prezzo di copertina: € 5,00 risparmio totale: € 9,00

Johann Von Leers, L’Inghilterra, l’avversario del continente europeo, All’insegna del Veltro (2004), pp. 61, prezzo di copertina: € 6,00 risparmio totale: € 10,00


Abbonamento per 5 numeri (€ 80)

Chi sottoscrive o rinnova un abbonamento per 5 numeri, oltre al normale risparmio di € 10, riceverà in regalo un libro a scelta tra i seguenti:

Y. Bataille, A. De Rienzo, S. Vernole, La lotta per il Kosovo, All’insegna del Veltro (2007), pp. 160, prezzo di copertina: € 18,00 risparmio totale: € 28,00

Enrico Galoppini, Islamofobia. Attori, tattiche, finalità, All’insegna del Veltro (2008), pp. 208, € 18,00 risparmio totale: € 28,00

Antonio Grego, Figlie della stessa lupa, Fuoco (2009), pp. 95, prezzo di copertina: € 14,00 risparmio totale: € 24,00

Alessandro Lattanzio, Terrorismo sintetico, All’insegna del Veltro (2007), pp. 184, prezzo di copertina: € 20,00 risparmio totale: € 30,00

Alessandro Lattanzio, Atomo Rosso, Fuoco (2009), pp. 115, prezzo di copertina: € 12,00 risparmio totale: € 22,00

Costanzo Preve, Filosofia e Geopolitica, All’insegna del Veltro (2005), pp. 144, prezzo di copertina: € 15,00 risparmio totale: € 25,00

Costanzo Preve, La quarta guerra mondiale, All’insegna del Veltro (2008), pp. 192, prezzo di copertina: € 20,00 risparmio totale: € 30,00

Daniele Scalea, La sfida totale. Equilibri e strategie nel grande gioco delle potenze mondiali, Fuoco (2010), pp. 186, prezzo di copertina: € 15,00 risparmio totale: € 25,00

François Thual, Il mondo fatto a pezzi, All’insegna del Veltro (2008), pp. 128, prezzo di copertina: € 15,00 risparmio totale: € 25,00


Per informazioni: insegnadelveltro1@tin.it oppure amministrazione@eurasia-rivista.org

N.B.: L’OFFERTA E’ VALIDA SOLO PER CHI EFFETTUA IL PAGAMENTO DIRETTAMENTE ALL’EDITORE TRAMITE BOLLETTINO POSTALE

Articolo precedente

Medvedev sui risultati del Consiglio Russia-Nato

Articolo successivo

I rapporti Italia-Russia, l'Ambasciata USA ed il declino di Berlusconi