Prima Parole chiave Israele

Parola chiave: israele

Israele. Il Re è nudo

Se sul breve termine Netanyahu è stato in grado di ottenere dei successi tattici, rinviando continuamente l’ora delle scelte, nel medio periodo tutto ciò viene pagato da un crescente isolamento di Israele nel mondo, in Europa e negli stessi Stati Uniti, da un appannamento della sua immagine e della sua stessa credibilità.

La nuova storiografia israeliana e la questione palestinese

Il 23 settembre la Palestina ha chiesto il riconoscimento all’ONU, il quale sarà discusso presso l’Assemblea Generale. Nonostante sia probabile che la richiesta venga respinta, mediante un veto in Consiglio di sicurezza da parte degli Stati Uniti, la questione palestinese potrebbe riprendere risalto a livello internazionale. A questo proposito appare opportuno riconsiderare in primo luogo gli eventi storici che hanno determinato il conflitto israelo-palestinese e alcune sue conseguenze, ripercorrendo le interessanti novità storiografiche presentate in Israele negli ultimi decenni.

Lo spareggio del Grande Gioco: Russia-Turchia contro Palestina-Israele

In “Russia, Turchia e il Grande Gioco: cambio di schieramento” è stata descritta la nuova disposizione dei giocatori. Qui Eric Walberg prende in considerazione le implicazioni per il Vicino Oriente.

Propaganda israeliana: il caso della tomba di Ezechiele

Una campagna propagandistica sostiene che il Primo Ministro iracheno Nouri al-Maliki ha intenzione di trasformare la tomba di Ezechiele in moschea “e di cancellare ogni traccia ebraica”.

Il direttore T. Graziani al Gr3 parla della visita di Netanyahu in Russia

Il direttore di "Eurasia", Tiberio Graziani, è stato intervistato dal "Giornale Radio Rai 3" a proposito della visita del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu a Mosca. L'intervista è stata trasmessa nell'edizione delle 8.45 del 16 febbraio.

La sicurezza in Medio Oriente, l'Europa e la classe dirigente mista israelo-americana

La partita che si sta giocando in Medio Oriente sul nucleare iraniano sarà forse una delle prime in cui la classe dirigente mista israelo-occidentale enucleatasi nel corso degli ultimi due decenni, e di cui abbiamo parlato nel nostro Medio Oriente senza pace , sarà messa alla prova. . .

I rapporti Italia-Iran-Israele, tra affinità elettive e relazioni pericolose

La recente visita del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nello Stato di Israele è stata caratterizzata da diversi sensazionalismi. Sembrerebbe che la diplomazia italiana stia adattando bene il principio geopolitico per cui “il nemico del mio nemico è mio amico”.

Israele vuole unirsi alla NATO

Se Israele riesce ad entrare nella NATO, la sua belligeranza regionale sarà appoggiata dall’intera forza collettiva dell’Alleanza. Prima che ciò avvenga, si domanda Galal Nassar, gli arabi reagiranno?

Berlusconi, Israele e l'Iran

Secondo l’IRIB, ieri Berlusconi, durante il suo discorso allo Knesset, ha completato tutta la serie di servigi fatti ai padroni israeliani. Berlusconi che prima e durante la visita in Israele ha rivolto all’Iran tutte le accuse possibili, ad iniziare da quella di voler sviluppare armi nucleari, ieri allo Knesset si è davvero superato.

Berlusconi in Israele

Ha suscitato applausi e riprovazione la visita del Premier Silvio Berlusconi in Israele. Eppure ha solo ribadito ciò che ha sempre detto.
0

Your Cart