Prima Parole chiave Italia

Parola chiave: Italia

Scaroni contro gl'interessi dell'ENI

La notizia è di quelle che lasciano increduli. Ieri l’Amministratore Delegato dell’Eni Paolo Scaroni, spiazzando un po’ tutti, soprattutto i partners di Gazprom, ha dichiarato che South Stream, il progetto di pipeline in coabitazione tra Russia, Italia e Francia che aggira i paesi extracomunitari dell'est, dovrebbe fondersi con Nabucco, gasdotto concorrente.

Continuano i giochi sull'ENI

Il quotidiano dei forcaioli par excellence, Il Fatto di Travaglio & C., pur di andare in ogni caso ed a prescindere, come avrebbe detto Totò, contro Berlusconi ed il suo governo, contraddice le posizioni precedentemente assunte sul settore energetico nazionale.

Portaerei Italia. Sessant'anni di NATO nel nostro paese

Presentazione del libro "Portaerei Italia. Sessant'anni di NATO nel nostro paese" di Fabrizio d'Ernesto (Mentana, 20 febbraio 2010). Relatori: Fabrizio d'Ernesto, Tiberio Graziani, Luca Donadei. Organizzazione: Fuoco Edizioni. .

"Portaerei Italia" il 20 febbraio a Mentana

Si terrà sabato 20 febbraio alle ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale di Mentana, in Via Crescenzio 11, la presentazione del libro "Portaerei Italia. Sessant'anni di NATO nel nostro paese" di Fabrizio d'Ernesto. Sarà presente tra i relatori anche il direttore di "Eurasia" Tiberio Graziani, oltre all'autore Fabrizio d'Ernesto ed all'editore Luca Donadei. .

La sicurezza in Medio Oriente, l'Europa e la classe dirigente mista israelo-americana

La partita che si sta giocando in Medio Oriente sul nucleare iraniano sarà forse una delle prime in cui la classe dirigente mista israelo-occidentale enucleatasi nel corso degli ultimi due decenni, e di cui abbiamo parlato nel nostro Medio Oriente senza pace , sarà messa alla prova. . .

I rapporti Italia-Iran-Israele, tra affinità elettive e relazioni pericolose

La recente visita del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nello Stato di Israele è stata caratterizzata da diversi sensazionalismi. Sembrerebbe che la diplomazia italiana stia adattando bene il principio geopolitico per cui “il nemico del mio nemico è mio amico”.

Perché è un errore isolare l'Iran e perché bisogna proteggere l'ENI dagli attacchi internazionali

Per comprendere l'importanza che gli americani assegnano all'area dei cosiddetti “Balcani Globali”, quella che va dallo stretto di Suez allo Xinijang, nella guerra geopolitica per la dominazione mondiale, occorre riprendere le riflessioni di Brzezinski tratte dal suo libro del 2007 L'Ultima chance.

Berlusconi in Israele

Ha suscitato applausi e riprovazione la visita del Premier Silvio Berlusconi in Israele. Eppure ha solo ribadito ciò che ha sempre detto.

L’attacco degli USA all’ENI e alla politica estera italiana

Ritorna all'attacco il fondo Knight Vinke sulla necessità di scorporare le attività oil e gas dell'Eni per incrementarne il valore. In un'inserzione a pagamento di due pagine sul Financial Times, il fondo pubblica la traduzione in italiano di una lettera spedita all'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, lo scorso 4 novembre.

Recensione a "L'ebraismo armato" di Roberto Gremmo

Nella notte fra il 30 e il 31 ottobre 1946 due valige di dinamite esplosero sul portone principale dell'ambasciata britannica di Roma, in via XX Settembre, producendo un ampio squarcio sulla facciata dell'edificio. Nella seduta del Consiglio dei Ministri che ebbe luogo il giorno successivo, l'on. Emilio Sereni, ministro dell'Assistenza Postbellica, attribuì l'attentato ad "una organizzazione fascista italiana che aveva collegamento con organizzazioni fasciste palestinesi". Si trattava di un tentativo di depistaggio, che mirava ad allontanare i sospetti dai veri autori dell'attentato: i terroristi ebrei dell'Irgun Zvai Leumi.
eget facilisis nunc mattis elit. elit. Donec lectus
0

Your Cart