Prima Parole chiave Scudo ABM

Parola chiave: Scudo ABM

Verso una nuova cortina di ferro: lo scudo antimissile USA-NATO circonda l'Eurasia

Il progetto dello scudo antimissile è, in realta, la triade di tre scudi missilistici che formano un sistema globale di scudi antimissile che circonda l'Eurasia. I tre segmenti di teatro dello scudo missilistico hanno sede in Europa, Medio Oriente e Asia orientale.

NATO-Russia: una libera cooperazione forzata

La NATO vorrebbe che la Russia garantisca il transito attraverso il proprio territorio dei rifornimenti per le forze NATO in Afghanistan, combattendo insieme contro la droga, il terrorismo e l’immigrazione illegale.

I missili Iskander: garanzia di normale convivenza tra Russia e Europa

La Russia ha pubblicato il piano per schierare i missili Iskander alla sua frontiera occidentale - nella regione di Kaliningrad o nei territori dei paesi confinanti, ma il processo per sondare la reazione di Washington è chiaramente troppo lungo.

In contrapposizione alla Romania, la Transnistria si propone di ospitare il sistema russo anti-missile

Il presidente della Repubblica non riconosciuta di Transnistria, Igor Smirnoff, attualmente in visita ufficiale a Mosca, ha reso nota la sua inquietudine di fronte al dispiegamento annunciato del sistema anti-missile statunitense in Romania.

I "Patrioti" di Morag

Lo scorso 20 gennaio, il ministro della Difesa polacco ha annunciato che una batteria di missili Patriot statunitensi, e 100 soldati americani che la faranno funzionare, dovrebbe essere installata non più tardi del prossimo aprile in Polonia. Ma non nei sobborghi della capitale Varsavia come inizialmente previsto bensì nella città di Morag affacciata sul Mar Baltico, ad una cinquantina di chilometri dal confine con la Russia.

Lo scudo antimissile e il suo obiettivo

[Con un aggiornamento del 22 agosto 2009] Il progetto statunitense d'installare un sistema anti-missili balistici in Polonia e Cèchia ha suscitato le rimostranze della Federazione Russa, che lo considera una minaccia alla propria sicurezza nazionale. Washington si difende asserendo che lo "scudo antimissile" sarà rivolto a fronteggiare eventuali attacchi da parte dell'Iràn e della Corea del Nord, e non costituisce una mossa ostile alla Russia. In questo saggio, Daniele Scalea cerca di definire i termini della questione, spiegando in cosa consistono i missili balistici e lo scudo antimissile e sottolineandone il peso geo-strategico. Passa quindi a valutare la reale minaccia portata agli USA ed all'Europa dagli arsenali missilistici di Iràn e Corea del Nord e, appoggiandosi anche a fonti ufficiali ed accademiche statunitensi, oltre che alle tesi russe, cerca d'individuare contro chi sia realmente rivolto lo scudo antimissile in Europa Orientale, e quale ruolo potrebbe avere nello scenario mondiale futuro se fosse realizzato.
id, risus. sed leo quis ultricies eget dapibus
0

Your Cart