A cura di Claudio Mutti

Il lunedì di Pasqua dell’anno scorso il “Magyar Közlöny” (la gazzetta ufficiale ungherese) pubblicava il testo della nuova “Legge fondamentale dell’Ungheria” (Magyarország Alaptörvénye), firmata in quello stesso giorno dal Presidente della Repubblica Pál Schmitt (attualmente dimissionario) e approvata dal Parlamento di Budapest il 19 aprile 2011. La nuova Costituzione ungherese, entrata in vigore il 1 gennaio 2012, è stata oggetto di critiche e controversie, connesse ai noti attacchi contro il governo di Viktor Orbán e la maggioranza che lo sostiene.

Il primo organo di stampa che abbia consentito ai propri lettori di accostarsi direttamente al testo costituzionale ungherese è stato “Eurasia. Rivista di Studi Geopolitici”, che sul n. 2/2011 (maggio-agosto 2011) ha pubblicato la traduzione italiana del Preambolo (la parte della “Legge Fondamentale” relativa ai princìpi ispiratori), preceduta da un commento introduttivo dell’attuale direttore.

Il sito ufficiale di “Eurasia” pubblica adesso la traduzione integrale del testo costituzionale, quale essa è stata eseguita da esponenti della comunità ungherese che l’hanno corredata di alcune note esplicative.

Qui il testo integrale

Articolo precedente

Seminario: “Prospettive geopolitiche della Corea Popolare”. Il 18 Aprile a Trieste.

Articolo successivo

Chávez solidarizza con Bashar al-Assad