Fonte: Itar-Tass 27 ottobre 2009

Bangalore: Russia, India e la Repubblica popolare di Cina hanno deciso di coordinare le strategie adottate per garantirsi una solida sicurezza energetica, ha detto il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, mentre commentava i risultati della riunione trilaterale dei ministri degli Esteri di Russia, India e Cina.

Abbiamo deciso di coordinare i nostri sforzi volti a creare un sistema più democratico, sia nel settore delle finanze che nel settore della sicurezza. Abbiamo concordato di coordinare il nostro approccio al dibattito internazionale per garantire una solida sicurezza energetica e ai problemi del cambiamento climatico“, ha detto.

Secondo Lavrov, i ministri sono stati unanimi nell’affermare che la crisi finanziaria mondiale è il risultato delle differenze tra l’architettura globale, creata dopo la seconda guerra mondiale, e la situazione attuale. Lavrov ha detto anche che i partecipanti alla conferenza Russia-India-Cina avevano discusso la situazione nella penisola coreana e dell’Iran. “Abbiamo approcci coincidenti per quanto riguarda le vie diplomatiche nel risolvere la situazione nella penisola coreana ed il programma nucleare iraniano“, ha detto Lavrov.

Lavrov ha ricordato che questa è stata la nona riunione de gruppo Russia-India-Cina (RIC). “Si potrebbe affermare che il RIC è diventata un format internazionale e un fattore importante nella formazione della struttura multipolare“, ha detto.

Secondo queste informazioni, una comunicato congiunto è stato adottato nel corso della riunione, che ha registrato nei dettagli gli approcci dei tre paesi verso i problemi internazionali regionali.

Traduzione di Alessandro Lattanzio
http://www.aurora03.da.ru
http://www.bollettinoaurora.da.ru
http://sitoaurora.narod.ru
http://sitoaurora.altervista.org
http://eurasia.splinder.com

Articolo precedente

A proposito di Isole Curili, propaganda giapponese e “pudore” di Stalin

Articolo successivo

Israele aumenta la sua presenza militare in America Latina