Prima Parole chiave Mercosur

Parola chiave: Mercosur

PARAGUAY E MERCOSUR: LE CONSEGUENZE REGIONALI DELLA SOSPENSIONE

Con la destituzione di Fernando Lugo e l’insediamento temporaneo di Federico Franco alla presidenza della repubblica, la sintesi del futuro politico del Paraguay è...

Miguel Ángel Barrios, El Significado Geopolítico de Venezuela en el Mercosur

L’UNASUR - Unión Sudamericana delle Nazioni – costituisce l’insieme del Mercosur e della Comunità Andina. Rappresenta la possibilità di articolare lo Stato Continentale Industriale dell’America del Sud nel contesto dell’emergente sistema multipolare. L'illustre geopolitico argentino Miguel Ángel Barrios analizza il ruolo del Venezuela ai fini del consolidamento del Mercosur e dell’Unasur. Prediligendo un approccio geostorico e stabilendo un nesso tra la Storia e le Relazioni Internazionali, egli decifra la funzione della Repubblica Bolivariana del Venezuela nel processo di integrazione continentale.

La costruzione di una identità del Mercosur

el MERCOSUR il tema culturale è stato trattato nel corso della Riunione Preparatoria sulla Dimensione Culturale ed Educativa del MERCOSUR 1991), nel momento in cui vennero avviate le procedure per la creazione di una Commissione specializzata per la Cultura, il cui primo incontro si tenne a Buenos Aires.

Uruguay: l'ora di Mujica

Il Frente Amplio si è riconfermato vincitore per la seconda volta consecutiva, non senza qualche difficoltà. Mujica questo lo sa bene, perciò ha deciso di riporre gran parte delle sue attenzioni alla realizzazione di programmi comuni.

Più che una semplice "impasse". Modelli in contrasto, visioni geopolitiche e MERCOSUR

L'Argentina nel corso della sua storia ha sperimentato diversi modelli di sviluppo economico. Inizialmente fu quello agro-esportatore che, vincolato agli scambi con l'Inghilterra ed al commercio internazionale, andò in crisi negli anni '30. Si tentò allora un'industrializzazione sostitutiva, prima sotto la guida peronista e poi sotto quella radicale, inframmezzate però da colpi di Stato militari. Negli anni '70 anche questo modello fu accantonato per una politica neoliberista ortodossa, condotta prima dai militari e poi da Menem, i cui effetti furono però disastrosi economicamente e socialmente. L'Argentina ha pagato duramente questo fallimento all'inizio del nuovo millennio, ma sotto la gestione di Duhalde prima e di Nestor Kirchner poi, è riuscita a riprendersi. Davanti a sé si aprono ora due possibili strade: adottare un modello agro-industriale, che rischierebbe però di trasformare l'Argentina in una mono-cultura di soia da esportazione (con conseguente "malattia olandese"), oppure uno industriale diversificato, che beneficerebbe l'intera popolazione. Ma perché questa seconda via di sviluppo abbia successo, è necessaria una forte integrazione nel MERCOSUR e una solida alleanza col Brasile.
id ut leo. fringilla ut Praesent et, ultricies mattis
0

Your Cart