“Le tragedie avvenute di recente a Lampedusa sono infatti conseguenze tremende di un sistema generale basato sulla deportazione degli schiavi moderni ispirata dalla globalizzazione. Questo sistema cancella infatti identità di popoli. Purtroppo la situazione degli immigrati è molto difficile in Italia. I centri di accoglienza, per esempio quello di lampedusa, che dovrebbe contenere circa 250 persone, attualmente ne contiene quasi mille. Quindi si potrà capire le condizioni disumane in cui gli immigrati vengono tenute…”.

Queste sono le parole di Aldo Braccio, redattore di “Eurasia” in un colloquio telefonico all’IRIB, sulla tragedia di Lampedusa.

Intervista integrale: http://italian.irib.ir/analisi/interviste/item/133008-aldo-braccio-all’irib-la-situazione-disuamana-di-immigrati-nei-centri-di-accoglienza-di-lampedusa-audio

Articolo precedente

GUERRA BIOLOGICA CONTRO LA RUSSIA?

Articolo successivo

STEFANO VERNOLE, REDATTORE DI “EURASIA”, INTERVISTATO DA IRIB SULLO SHUTDOWN USA

Aldo Braccio
Aldo Braccio ha collaborato in maniera assidua con “Eurasia. Rivista di studi geopolitici” fin dal primo numero ed ha pubblicato numerosi articoli sul relativo sito informatico. Le sue analisi riguardano prevalentemente la Turchia ed il mondo turcofono. Su argomenti legati all'area turca ha tenuto relazioni al Master Mattei presso l'Università degli Studi di Teramo e altrove. È autore del libro La norma magica. Il sacro e il diritto in Roma (sui rapporti fra concezione del sacro, diritto e politica nell'antica Roma) e di Turchia ponte d’Eurasia (sul ritorno del Paese della Mezzaluna sulla scena internazionale). Ha scritto diverse prefazioni ed ha pubblicato numerosi articoli su testate italiane ed estere. Ha preso parte all’VIII Forum italo-turco tenutosi a Istanbul ed è stato più volte invitato, per interviste e commenti, dall’emittente statale radiotelevisiva iraniana.