Prima Parole chiave Carl Schmitt

Parola chiave: Carl Schmitt

I “CONCETTI TEOLOGICI SECOLARIZZATI” DELLA GEOPOLITICA

“Geopolitica” è uno di quei termini di cui occorre preliminarmente chiarire il significato, perché da diversi anni se ne fa un vero e proprio...

TALASSOCRAZIA E SANZIONI

(Pubblicato su “Eurasia”, a. XI, n. 2 - Aprile-Giugno 2014) Fin dall'epoca della guerra del Peloponneso, le sanzioni rientrano nella categoria di quelle armi economiche...

PROSPETTIVE GEOPOLITICHE

“Geopolitica” è un termine di cui occorre preliminarmente chiarire il significato, perché da alcuni anni se ne fa un vero e proprio abuso, attribuendo...

LA GEOPOLITICA DELLE LINGUE

Lingua e Impero Se il termine geolinguistica non fosse già utilizzato dai glottologi per significare la geografia linguistica o linguistica areale, ossia lo studio della diffusione geografica dei fenomeni linguistici, lo si potrebbe impiegare per indicare la geopolitica delle lingue, cioè il ruolo del fattore linguistico nel rapporto tra lo spazio fisico e lo spazio politico. A suggerire questa possibilità non è solo l’esistenza di analoghi composti nominali, come geostoria, geofilosofia, geoeconomia, ma anche la relazione della geopolitica delle lingue con una disciplina designata da uno di tali termini: la geostrategia.

IMPERIALISMO E IMPERO

L'imperialismo, "fase suprema del capitalismo" Imperialismo è un lemma del vocabolario moderno; neologismi di conio relativamente recente sono per lo più le voci formate...

Intervista a Fabio Falchi, redattore di “Eurasia”

A cura di N. Speranskaja e A. Bovdunov (Movimento Evrazija, Mosca) D.- Qual è la tua visione del mondo di oggi e dell’attuale sistema...

Carl Schmitt: diritto e concretezza

Alberto Buela – David Cumin – Stefano Pietropaoli CARL SCHMITT: DIRITTO E CONCRETEZZA Con prefazione di Massimo Maraviglia Edizioni all’Insegna del Veltro, Parma 2011 “Quaderni di Geopolitica”, collana diretta da Tiberio Graziani Prossima uscita Dalla prefazione di Massimo Maraviglia: (…) Il “mondo oggetto di studio” di cui si occupano i saggi di Buela, Cumin e Pietropaoli, sono i rapporti internazionali.

"La tirannia dei valori"

Nell’immediato secondo dopoguerra, sulle ceneri del nazismo, insieme alla ricostruzione tedesca prese corpo la Costituzione di una Nuova Germania, i cui organi Costituzionali garantirono una prassi giuridica, come riflesso di un “Ordine Ideale di Valori” quali: Pace, Libertà, Giustizia,Tolleranza, Lavoro, Benessere, Solidarietà…”;
Praesent nunc felis porta. suscipit leo. facilisis ipsum id ut Nullam ut
0

Your Cart