• Nel contesto dell’escalation di violenza sistematica messa in atto dalle forze regionali e internazionali mediante i loro strumenti, ovvero i gruppi terroristici armati, finalizzata a far fallire la missione dell’inviato internazionale Kofi Annan, ad Aleppo un gruppo terroristico armato ha fatto esplodere un ordigno sotto la macchina del direttore della scuola Jaber bin Hayyan, Mohammad  al-Freij, causandone la morte.
  •  

  • Ieri sera  un ordigno è esploso mentre dei terroristi lo stavano preparando in una  casa adibita all’uso, ad Hama, nel quartiere abusivo di Mashaa At-Tayyar, provocando la morte di 16 persone, tra cui donne e bambini, e il ferimento di 12 persone, oltre a ingenti danni materiali alle abitazioni confinanti.
  •  

  • Ieri un gruppo terroristico armato ha aperto il fuoco su un pullman della società Ahliya mentre da Aleppo si stava dirigendo verso Hama, in località Khan Sheykhun. Nell’attentato, quattro  cittadini sono stati uccisi e sei sono rimasti feriti.
  •  

  •  A Idlib, un microbus Nissan che trasportava operai di uno stabilimento tessile è stato fatto esplodere con un ordigno esplosivo da un gruppo terroristico, sulla strada che collega Idlib con Jisr ash-Shoghur, all’incrocio con Sallat az-Zuhur. Nell’attentato sono rimaste ferite sei persone, oltre all’autista.
  •  

  • Il corpo del maresciallo in congedo Labib bin Ahmad Maarra è stato rinvenuto tra  Qarqur e Frika,  presso Jesr ash-Shoghur.
  •  

  • Le autorità competenti hanno sventato il tentativo di un gruppo terroristico armato di entrare in territorio siriano dalla Turchia, in località Khurbet El Juz, frazione di Jesr ash-Shoghur (provincia di Idlib).
  •  

  • Le autorità competenti hanno rinvenuto il corpo del cittadino Essam Musa , che era stato rapito una settimana fa da un gruppo terroristico armato. Il corpo è stato gettato nel  fiume Oronte, in località Hammamat ash-Sheykh. Sul corpo sono stati trovati segni evidenti di tortura.
  •  

  • A Duma (periferia di Damasco), un gruppo terroristico armato ha colpito un’ambulanza della Mezzaluna Rossa Araba Siriana appartenente alla sezione di Damasco, causando la morte di uno dei volontari e il ferimento di un altro. La Mezzaluna Rossa Siriana ha ribadito in un comunicato che il volontario è stato ucciso mentre era in servizio, dopo che l’ambulanza è stata presa di mira. Il presidente della Mezzaluna Rossa Siriana, Il dott. Abd Er-Rahman Al-Attar ha chiesto alle autorità competenti di compiere un’indagine sulle circostanze del grave attentato.
  •  

  • Ad Aleppo, nel quartiere di Merjeh, tre cittadini sono rimasti gravemente feriti in seguito all’esplosione di un ordigno piazzato da un gruppo terroristico armato. L’esplosione ha causato ingenti danni materiali a molti negozi e abitazioni della zona.
  •  

  • I gruppi terroristici armati continuano a commettere crimini, omicidi e rapimenti  contro i cittadini e le forze dell’ordine e ad assaltare proprietà private e pubbliche in violazione del piano di Kofi Annan.
  •  

  • Nel villaggio di Harra, nella periferia di Deraa, è’ stato rinvenuto il corpo del cittadino Mutaib al-Farrouj, trafitto da colpi di lama.
  •  

  • Un gruppo terroristico armato ha assassinato il poliziotto Amjad Abu Qatif e rapito il  sergente Yamin Taqi, delle forze dell’ordine, mentre stavano lasciando la stazione di polizia di Jadal Azraa, in un agguato teso  in una località tra  Jadal e Dama.
  •  

  • Nella periferia di Deraa, le autorità competenti hanno rinvenuto il corpo del capitano Nawrus Rahiya, gettato sotto il ponte di Ghariya Gharbiya, dopo che un gruppo terroristico armato l’aveva rapito mentre egli si stava recando alla sua unità dell’esercito.

 
Fonte: Ambasciata di Siria a Roma

 

Articolo precedente

La Siria e la Resistenza hanno sconfitto il complotto internazionale

Articolo successivo

I rapporti con la Chiesa cattolica e con i cristiani nella prospettiva della nuova Costituzione turca