Il presidente venezuelano Hugo Chávez venerdì ha espresso solidarietà al suo omologo siriano Bashar al-Assad, attraverso una conversazione telefonica in cui entrambi i leader hanno discusso della situazione delle riforme e politiche da realizzare nel Paese arabo.
Nello spiegare in dettaglio la situazione in Siria, Chávez ha detto che Assad “mi ha riferito che ci sono stati oltre 2.000 martiri militari e un maggior numero di innocenti che sono morti a causa del complotto terroristico per cacciarlo dal potere”.
Inoltre, Chávez ha fatto riferimento alle interferenze straniere e ha sottolineato che, nonostante le riforme e il nuovo progetto di Costituzione, gli Stati Uniti ei suoi alleati creano un clima di violenza, sostenendo un complotto terroristico che mira a rovesciare il governo di Bashar al-Assad.
Da parte sua, il presidente siriano ha sottolineato che la situazione della sicurezza in Siria migliorerà presto.
Dal marzo 2011, la Siria vive in un precaria situazione di pericolosa instabilità, dovuta a incidenti con fini golpistici causati da gruppi armati sponsorizzati dall’Occidente.

Articolo precedente

La nuova Costituzione Ungherese

Articolo successivo

L'Ecuador aderisce al progetto petrolifero iraniano-venezuelano