Secondo il quotidiano pachistano “The News”, una cinquantina di studiosi islamici affiliati al Consiglio Sannita dell’Ittihad hanno emesso una fatwa congiunta, stabilendo che riaprire le vie di rifornimento per la NATO è contraria all’Islam, ed invita l’ira dell’Onnipotente.
In una dichiarazione rilasciata il Venerdì, hanno messo in guardia che “qualsiasi tipo di collaborazione con un esercito occupante che uccide musulmani innocenti nel paese fratello dell’Afghanistan è vietata sotto la legge dell’Islam, e invece di fornire approvvigionamenti alle forze della Stati Uniti e la NATO, il Pakistan dovrebbe costringerli a lasciare l’Afghanistan subito”.
Gli studiosi islamici affermano nella loro fatwa che anche il minimo aiuto ad un esercito aggressore è proibito dall’Islam. Essi sottolineano che l’ostilità degli Stati Uniti verso l’Islam e il Pakistan è diventata evidente in molti episodi nel passato e ricordano che Washington ha ucciso centinaia di migliaia di musulmani in Afghanistan e in Iraq e centinaia di pakistani innocenti nei loro attacchi coi droni.

Articolo precedente

Simone Santini - Iran 2012. L'imperialismo verso la prossima guerra? Scenari, cronache, retroscena. Con la prefazione di Giulietto Chiesa

Articolo successivo

Seminario: "La lotta per l’Africa"