http://www.voltairenet.org/article166605.html

Jackie Selebi è stato condannato a 15 anni di carcere, per corruzione, dalla Corte di Johannesburg, il 3 agosto 2010. È stato accertato che l’imputato aveva preso tangenti di grandi dimensioni da un boss mafioso e fabbricato prove false.

Il suo avvocato ha subito fatto appello. La sentenza non era esecutiva, e l’accusato è uscito libero dal tribunale, ridendo.

L’unità di elite della polizia che ha condotto l’indagine è stato sciolta.

Selebi è stato membro dell’ANC, ambasciatore sudafricano alle Nazioni Unite (1995-98), direttore generale della polizia (2000-09), presidente dell’Interpol (2004-08), Presidente della Conferenza mondiale contro le mine antiuomo e presidente della Commissione sui diritti dell’uomo delle Nazioni Unite.

Jackie Selebi si aggiunge all’elenco dei banditi che sono stati presidenti dell’Interpol. Essa include l’SS austriaca Otto Steinhäusl (1938-1940), e criminali contro l’umanità come Reinhard Heydrich (1940-1942) e Ernst Kaltenbrunner (1943-45).

Traduzione di Alessandro Lattanzio

http://www.aurora03.da.ru

http://sitoaurora.altervista.org

http://sitoaurora.xoom.it/wordpress/

http://eurasia.splinder.com

Articolo precedente

Gli Harman ricomprano Newsweek

Articolo successivo

Chi trae vantaggio dalla rivoluzione in Kirghizistan?