Un gruppo terroristico armato ha ucciso il 2 ottobre ad Aleppo il dottor Mohamed Al Omar, dell’Università di Aleppo, e il figlio del Gran Mufti di Siria in un’imboscata sulla strada per Idlib.

Cinque membri delle forze di sicurezza sono stati uccisi e otto sono stati feriti da gruppi terroristici armati nel villaggio di Kafar Nabuda, nei pressi di Hama il 2 ottobre.

L’autista di un treno merci è stato ucciso insieme al suo aiutante durante un deragliamento causato da un’esplosione provocata da un gruppo terroristico armato fra Aleppo e Latakia il 2 ottobre.

Un gruppo terroristico armato ha ucciso il 1 ottobre il cittadino Ahmad Sekaf, del villaggio di Basames, vicino a Jabl Al Zaweya, dopo averlo rapito e torturato fino alla morte, mentre il fratello è stato ferito da colpi di arma da fuoco alle gambe.

Un gruppo terroristico armato ha colpito con un razzo RPG un magazzino nel quartiere Al Abbaseen a Homs.

In diverse località della Siria sono stati celebrati i funerali di 13 martiri dell’esercito e della polizia uccisi da gruppi terroristici armati.

Le forze di sicurezza hanno sequestrato il 1 ottobre, durante un tentativo di contrabbando  dal Libano alla Siria, grandi quantità di armi e munizioni destinate ai gruppi terroristici armati che uccidono i civili.

Tre artificieri sono rimasti uccisi il 2 ottobre a Duma mentre cercavano di disinnescare un pacco bomba collocato dai gruppi terroristici armati.

Il Ministero della Salute ha negato quanto riportato dalla tv Al Jazera circa la presenza di cecchini sul tetto dell’ospedale di Harasta, dichiarando che gli ospedali continuano a fornire i loro servizi ai cittadini normalmente.

Il 2 ottobre un gruppo terroristico ha rapinato la Banca Agricola nella città di Saraqeb, nella provincia di Idleb.

Un criminale ricercato è stato ucciso il 2 ottobre dall’esplosione di un pacco bomba che trasportava su una moto e che doveva essere collocato da qualche parte per uccidere civili innocenti a Daraa.

Un gruppo terroristico ha assasinato ad Homs il 27 settembre il dottor Hasan Aid, primario di chirurgia toracica nell’ospedale statale della città, l’ingegnere Aws Abdel Karim, prorettore dell’Università Al Baath, il 28 settembre, e il dottor Mohamed Ali Aqil, vice preside della facoltà di di Architettura, il 26 settembre.

La televisione siriana ha trasmesso il 3 ottobre la notizia del ritorno alla normalità e alla calma nella città di Al Rastan, dove gli abitanti hanno dato il benvenuto all’esercito che ha liberato la città dai gruppi terroristici armati che hanno terrorizzato i cittadini nel periodo scorso.

Articolo precedente

Paolo Sensini, Libia 2011

Articolo successivo

I beni comuni nel codice civile, nella tradizione romanistica e nella Costituzione della Repubblica italiana