Fonte: Réseau Voltaire

Comunicato stampa del Réseau Voltaire

I giornalisti del Réseau Voltaire sono arrivati sani e salvi a Malta

Lunedì 29 agosto 2011, 16h GMT –

I giornalisti del Réseau Voltaire sono arrivati sani e salvi nel porto di La Valletta, a Malta.

Thierry Meyssan, Mahdi Darius Nazemroaya, Mathieu Ozanon e Julien Teil sono sani e salvi.

Insieme ai giornalisti del Réseau Voltaire, si trovavano anche: la giornalista britannica di Press TV, Lizzie Phelan, egualmente in pericolo, e lo staff di TeleSur.

Anche Walter E. Fauntroy, ex membro del Congresso degli Stati Uniti ed ex assistente di Martin Luther King si è salvato.

Il peschereccio che ha permesso loro di lasciare la Libia – una piccola imbarcazione per 12 persone – ha trasportato i 52 rifugiati e i membri dell’equipaggio. Ci sono volute 36 ore per raggiungere Malta, in un mare agitato.

Prima della partenza, la lista dei passeggeri è stata oggetto di un’intensa negoziazione ed è stata validata dalle diverse autorità che controllano attualmente Tripoli. Fino all’ultimo momento, i giornalisti del Réseau Voltaire e i loro amici hanno temuto di non essere imbarcati. All’ultimo istante, una persona, di cui non si conosce l’identità, è stata arrestata dai ribelli nella stessa imbarcazione.

52 persone hanno potuto fuggire e salvare la propria vita. Dietro di loro hanno lasciato molti amici.

Al suo arrivo a Malta, Thierry Meyssan ha voluto ringraziare tutte le persone che lo hanno sostenuto: “Grazie a tutti. La vostra mobilitazione è stata formidabile. Vi dobbiamo la vita”

Articolo precedente

Thierry Meyssan del Réseau Voltaire e gli altri giornalisti salvi a La Valletta

Articolo successivo

War is (not) over