Swami Vivekananda e il suo tempo, tra modernità e tradizione

Partito con l’obiettivo di portare unità tra le varie sette e confessioni indiane, radunandole sotto l’ombrello del messaggio vedantico, Vivekananda comprese che al suo Paese servivano istruzione e cibo, più che insegnamenti religiosi.

"Portaerei Italia" il 20 febbraio a Mentana

Si terrà sabato 20 febbraio alle ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale di Mentana, in Via Crescenzio 11, la presentazione del libro "Portaerei Italia. Sessant'anni di NATO nel nostro paese" di Fabrizio d'Ernesto. Sarà presente tra i relatori anche il direttore di "Eurasia" Tiberio Graziani, oltre all'autore Fabrizio d'Ernesto ed all'editore Luca Donadei. .

Intervista con il generale Stanculescu, organizzatore del colpo di stato contro Ceausescu

L'ex generale Victor Atanasie Stanculescu, il capo dell'esercito rumeno nei momenti in cui Ceausescu fu rovesciato, e che ha diretto la farsa del processo sommario che si concluse con la sua esecuzione, nel suo libro, pubblicato di recente, "Infine, la verità", come è stato pianificato, insieme con i servizi segreti russi, il "colpo di stato" del dicembre 1989. Si tratta di cinque interviste con lo storico Alex Stoenescu, dove il generale rivela i piani precedentemente concordati con i sovietici e gli americani, lo sviluppo del colpo di stato, e perché ci sono state tante vittime civili.

ZHANIBEK IMANALIYEV (KAZAKHSTAN) A TRIESTE, NUMEROSI TEMI TRATTATI

In occasione del “21° anniversario dell’Indipendenza della Repubblica del Kazakhstan”, il Console Onorario, Luca Bellinello, ha voluto celebrare la ricorrenza incontrando, nella sede del...

Serata uzbeka a Torino

DOMENICA 18 OTTOBRE 2009 alle ore 20.00 l'Associazione Culturale "Russkij Mir" in collaborazione con IL "Centro di Lingua e Cultura Italiana" di Samarcanda E...

A chi giova la tesi della cosiddetta "unicità" del genocidio ebraico?

Faccio riferimento a due pagine del Corriere della Sera del 31 agosto e del 1° settembre 2011, con interviste di Stefano Montefiori a Pierre Nora e Claude Lanzmann, e commento dell’intellettuale di regime Pierluigi Battista. Essi si indignano per il fatto che sui manuali francesi di storia la parola “Shoah” sia stata sostituita da termini come genocidio, sterminio ed annientamento, perché temono che dietro questa vaga terminologia ci sia una strategia non certo di “negazionismo”, ma anche soltanto di relativizzazione e di “banalizzazione” (termine usato in Francia) della cosiddetta “unicità” del genocidio ebraico.

America del sud nella geopolitica mondiale

Mercoledì  25 novembre a Córdoba (Argentina), nella sede del Palacio Ferreyra ha avuto luogo la conferenza America del sud nella geopolitica mondiale. Nel corso...

Mishima 1970–2010: La distruzione dell’ideologia occidentale

“Non chiedo nulla. La sola cosa che desidero è che una di queste mattine, mentre i miei occhi sono ancora chiusi, il mondo intero...

Tre nuovi ingressi nel Comitato Scientifico di "Eurasia": A. Oganesjan, A. Dugin e V....

L'Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) è lieto d'annunciare l'ingresso di tre nuovi studiosi di fama internazionale nel Comitato Scientifico della sua rivista "Eurasia". Si tratta dei russi A.G. Oganesjan, A.G. Dugin e del'ucraino V.A. Dergačёv. Tre studiosi che all'interno del loro paese sono considerati tra le maggiori autorità nel campo della geopolitica e delle relazioni internazionali. Presentiamo qui un breve profilo di ciascuno dei nuovi innesti nel Comitato Scientifico di "Eurasia", che con loro arriva a contare 27 membri, tra autorità della materia italiane e straniere, accademici, militari e diplomatici.

Nel nome della vittima

L’11 Marzo l’Unione Europea e gli Stati membri hanno organizzato una giornata di commemorazione delle vittime del terrorismo. Il «giorno della vittima» si inscrive...
Aliquam mi, mattis efficitur. Praesent ante.
0

Your Cart