"Venti anni dopo. 1989-2009": il 3-4 dicembre a Modena

Giovedì 3 dicembre alle ore 14.30 il nostro redattore Stefano Vernole prenderà parte come relatore ad una sessione del convegno di studi "Venti anni dopo (1989-2009)".

Claudio Mutti, L'unità dell'Eurasia

Claudio Mutti, L'unità dell'Eurasia, Effepi, Genova 2008 Con L'unità dell'Eurasia Mutti prosegue quel percorso che aveva intrapreso tre anni prima col libro intitolato Imperium. Epifanie...

La Grande Guerra nel mare Adriatico

Quando parliamo di Grande Guerra, la prima cosa che viene alla mente sono le carneficine consumatesi sul fronte dolomitico e sull'altipiano carsico. Se poi pensiamo...

L'influsso francese sulla civiltà russa dal XVIII secolo ad oggi

Comunicato dell'Associazione Italo Russa del Veneto Cari Soci e Amici, siamo lieti di invitarvi Mercoledì prossimo 10 Marzo ore 17.30 presso la sede dell'Associazione a Mestre...

La sfida dell'India

Conferenza “La sfida dell’India” (Modena, 17 febbraio 2011). Relatore: Vincenzo Mungo. L’evento rientra nel Ciclo 2010-2011 dei Seminari di Eurasia.

L'IsAG presenta: Corso di arabo online per principianti

  L'IsAG (Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie) e la rivista Eurasia presentano: CORSO DI LINGUA ARABA ONLINE, livello PRINCIPIANTI   Il corso sarà composto...

"Petrolio, cammelli e finanza": l'11 dicembre a Trieste

"Petrolio, cammelli e finanza. Cent’anni di storia e affari tra Italia e Libia", fresco di stampa per i tipi delle Edizioni Fuoco di Roma, da Fabrizio Di Ernesto. Di Ernesto presenterà questa sua opera a Trieste sabato 11 dicembre alle ore 18:00 presso l’Hotel Letterario Victoria.

Dall’individualismo economico all’ “individualismo sociale” dell’impresa manageriale

Con Marx, l’analisi economica diventò "una non scienza", così come veniva intesa nelle “scienze esatte” della fisica e matematica, da relegare ad un agglomerato di campi di ricerca mal circoscritti e scoordinati tra di loro, in un alternarsi di teorie economiche speculative.

Il baratto umano, mossa tattica israeliana

Il fatto che Tel Aviv abbia accettato di scambiare il sergente Gilad Shalit tenuto in ostaggio da Hamas con ben 1.027 prigionieri palestinesi detenuti nelle carceri israeliane è indice, infatti, dell’asimmetria che domina qualsiasi rapporto di forza tra israeliani e palestinesi, con i primi che dal 1957 ad oggi hanno rilasciato 13.509 prigionieri per ottenere la liberazione di 16 soldati da parte dei secondi.

Rutilio Sermonti, Il linguaggio della lingua

Recensione a: Rutilio Sermonti Il linguaggio della lingua Edizioni all'insegna del Veltro, Parma 2008 Forse non è esistita una lingua che non abbia arricchito il proprio patrimonio lessicale...
facilisis venenatis, Curabitur ultricies ut elit. ut
0

Your Cart