COLPO DI STATO A BUCAREST

Nel periodo interbellico gli studiosi di geopolitica hanno costantemente insistito sulla centralità della Romania. Studiosi romeni e non romeni ritenevano che questo Paese, essendo...

INTRIGO CONTRO LA SIRIA

INTRIGO CONTRO LA SIRIA Sottotitolo: LA SIRIA BAATHISTA TRA GEOPOLITICA, IMPERIALISMO E TERRORISMO 2011-2012 Autore: Alessandro Lattanzio Dati: 2012, 286 p. ISBN:  9788890737916 Descrizione:  La Siria è sottoposta...

Alberto Justo Sosa, Alianza Argentina-Brasil e Integración Suramericana

Alberto Justo Sosa Alianza Argentina-Brasil e Integración Suramericana Editorial Biblos - Buenos Aires 2011 Il Libro Nell’opera vengono analizzati momenti distinti della relazione tra il...

LA TURCHIA AFFONDA NEL “PANTANO SIRIANO” E ABBANDONA LA SUA GENTE NELL’HATAY

La Procura di Reyhanlı – su disposizione del ministero della Giustizia turco – ha vietato alla stampa di riportare notizie sulle indagini in corso...

LA NATO ALL’UNIVERSITÀ DI PARMA

“Caesar dominus et supra grammaticam” Carl Schmitt   Come si legge nel sito dell’Università di Parma, il 5 settembre scorso quest’ultima ha siglato con il Comando...

LIVORNO: CENTINAIA DI BUDDISTI CONTESTANO IL DALAI LAMA

Il Dalai Lama sarà in Italia il 14 e 15 giugno, ma non tutti saranno a dargli il benvenuto. I visitatori del Forum Modigliani...

Il Ministro degli Esteri romeno: “Dobbiamo normalizzare i rapporti con la Russia: si sono...

Il ministro degli Affari esteri romeno, Andrei Marga, ha dichiarato di essere propenso a una normalizzazione dei rapporti con la Russia, precisando che invece...

L'IsAG presenta: Corso di arabo online per principianti

  L'IsAG (Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie) e la rivista Eurasia presentano: CORSO DI LINGUA ARABA ONLINE, livello PRINCIPIANTI   Il corso sarà composto...

Conoscenza e comunicazione per la sicurezza

Comunicare il rischio: problematiche e strategie Catastrofi naturali, attacchi terroristici o allarme pandemia. Di fronte a eventi che possono scatenare paura e confusione, una corretta comunicazione diventa essenziale. Se ne parla al Cnr nel convegno ‘Conoscenza e comunicazione per la sicurezza’

I contratti sono firmati, i problemi restano

L’improvviso riscaldamento dei rapporti nel settore del gas russo-ucraino come esito degli accordi di Yalta firmato tra i due primi ministri di entrambi i paesi e dai negoziati di “Gazprom” con “Naftogaz di Ucraina” che li hanno sottoscritti, suscita sentimenti ambigui. Il fatto che il tradizionale conflitto invernale sul gas si sia rinviato, come minimo, fino alle elezioni in Ucraina, è evidente che costituisce un buon regalo di Anno Nuovo per tutti, persino per l’Europa. Ma è difficile parlare sul tema concernente le prospettive che si apriranno dopo la collaborazione, soprattutto, analizzando la situazione in maniera più tranquilla, escludendo il fattore preelettorale.
luctus consequat. mi, Phasellus risus. consectetur ut ultricies
0

Your Cart