Votazioni ONU per il riconoscimento della Palestina. Il fallimento del processo di pace e...

Le votazioni del Consiglio di Sicurezza ONU per il riconoscimento dello stato palestinese previste per la fine di settembre 2011 costituiscono una svolta per...

DIVIDI LA SIRIA, DIVIDI IL RESTO

Mahdi Darius Nazemroaya, Global Research, Press TV – 14-08-2012   Quello che sta accadendo in Siria è un segno di ciò che accadrà nella regione. Il cambio...

Il coinvolgimento militare dell’Arabia Saudita nel conflitto in Yemen

Sono passati quasi tre mesi da quando l'esercito saudita si è inserito direttamente nel conflitto tra i ribelli Zaidi e il governo del presidente Ali Abdullah Saleh nel a nord-ovest dello Yemen, nel montuoso governatorato di Saada. Dopo che due guardie di frontiera sono state uccise, nel novembre scorso, dai ribelli, conosciuti come Houthis (dal nome del loro precedente leader, Hussein Badr al-Din al-Houthi) e rivendicazioni secondo cui avevano violato il territorio saudita, è stato scatenato un massiccio attacco aereo.

Romania, Iraq, Kosovo… Libia: nelle fosse comuni si seppellisce la verità

In Libia sono in atto cruenti combattimenti tra due fazioni delle classi dirigenti all’interno di un sistema tribale che la rivoluzione di Gheddafi, degradatasi da anni in dittatura personale e famigliare, non è riuscita a scalzare. Il problema è non lavorare per il ‘re di Prussia’, avallando un intervento militare e neocoloniale contro il popolo libico

GUERRA ALLA TURCHIA?

Un articolo di Bülent Orakoğlu apparso in questi giorni su Yeni Şafak – quotidiano molto vicino al governo turco – delinea scenari concernenti la Turchia...

NUOVI SEGNALI DI FLESSIBILITÀ SUL NUCLEARE IRANIANO

Una delle più alte autorità iraniane ha confermato la disponibilità di Tehran a mettere un tetto al 5% dell’arricchimento d’uranio e la volontà d’adozione...

L'Egitto sull'orlo del bagno di sangue

I media mainstream si sono appassionati alle manifestazioni in Egitto e predicono l'avvento della democrazia in stile occidentale in tutto il Medio Oriente. Thierry Meyssan contesta questa interpretazione. Secondo lui delle forze opposte sono in movimento e la loro risultante è diretta contro l'ordine statunitense nella regione.

LA STRATEGIA D’IMPIEGO DELLA MARINA MILITARE ITALIANA

L’operazione Mare Nostrum rappresenta l’ultimo intervento, in ordine di tempo, della Marina Militare Italiana. Sono cinque le unità di altura coinvolte nella missione, oltre...

RADIO CITTA' FUTURA INTERVISTA ALDO BRACCIO SULLA TURCHIA

Radio Città Futura intervista Aldo Braccio, collaboratore del sito Eurasia - Rivista di Studi Geopolitici, sulla Turchia. braccio

Il ruolo della Turchia negli equilibri geopolitici del G20: verso un governo globale?

La cooperazione internazionale da tempo si affida a organismi informali e istituzionalizzati per cercare di poter gestire le innumerevoli sfide che l’era globale pone: alla molteplicità dei temi in Agenda da affrontare, si affianca la varietà di protagonisti della scena mondiale che reclamano una maggiore rappresentatività.
non leo. sem, quis ante. mi, diam ut vulputate, ipsum
0

Your Cart